Koulibaly come Lukaku? Il suo annuncio sul ritorno

Koulibaly non dimentica e fa un annuncio, raggiunto da quella che è stata l’intervista da parte di uno dei principali quotidiani in Italia. Voci di calciomercato che lo riguardano in prima persona a causa dello scarso impiego al Chelsea, ecco cos’ha detto al quotidiano.

Koulibaly come Lukaku? Le parole sul suo ritorno

Lukaku lo ha già fatto, dal Chelsea all’Inter, ritornando a casa. Dopo una brutta annata, la scelta di ritornare dove si è sentito più amato, dopo le continue esclusioni ai Blues.

Chissà che non possa accadere anche per Koulibaly, che era un punto fermo in Serie A, consacrandosi tra i migliori difensori centrali al mondo. Ora il Napoli lo ha “dimenticato”, considerando quello che è l’apporto dato da Kim Min-Jae, punto fermissimo della difesa di Spalletti.

Ma Koulibaly non dimentica Napoli e promette il ritorno: “Vinciamo lo Scudetto? Siamo scaramantici. Ma io ritorno a Napoli se succede, è uno Scudetto che sarebbe anche mio”.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

Kalidou Koulibaly – Stopandgoal.com (La Presse)

Napoli, Koulibaly promette il ritorno: “Magari come dirigente”

Ha parlato ai microfoni de Il Corriere della Sera, l’ex vice-capitano del Napoli, Kalidou Koulibaly. Il Napoli ormai lo ha dimenticato in campo, ma Kalidou resta uno dei simboli più importanti, tra i recenti, avuti in maglia partenopea. E lui, Napoli, non l’ha dimenticata: “Un domani tornerò a Napoli, magari da dirigente, dopo il calcio”.

Risponde anche a voci di calciomercato, legate alla storica rivale dei partenopei: “La Juve mi voleva? Io non posso indossare la maglia dei bianconeri, per rispetto e per fede”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Napoli: 11 milioni per il dopo Koulibaly – ESCLUSIVA

Ultime Napoli, le parole di Koulibaly

“Credo nel destino e se dopo 8 anni sono al Chelsea, vuol dire che doveva andare così, avevo dato tutto al Napoli. Ma io ormai sono napoletano, vedo il Napoli e lo sento mio. Sono contento di aver contribuito alla crescita della squadra, ora sento ancora alcuni compagni. Spesso parlo con Anguissa e Osimhen, ho scritto anche a Kvara pur non conoscendolo. Napoli più forte del mio da 91 punti? Non lo so, ma io vedo che uccidono le partite anche quando non dominano su tutti i campi come facevamo noi”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> UFFICIALE – La leggenda del Napoli annuncia il ritiro a DAZN

Kalidou Koulibaly – Stopandgoal.com (La Presse)