Juventus indagata: la FIGC ha scoperto il “trucco sul bilancio”

scandalo juventus
scandalo juventus

La nuova stagione di Serie A è iniziata da poco, e intanto è chiaro di come la maggior parte delle società italiane stiano già tirando le somme per quanto riguarda obiettivi stagionali e bilanci. Attenzione anche alla Juventus, la quale pare possa essere coinvolta in un’indagine speciale.

Ultime Juventus: bianconeri indagati per gli ultimi due bilanci

Tante operazioni di mercato per la Juventus, la quale è stata molto attiva in questi ultimi anni. Bianconeri che hanno infatti fatturato tanto da diverse cessioni, ma che allo stesso tempo potrebbero aver “oscurato” qualche conto. Stando a quanto riportato da La Repubblica infatti, la Covisoc pare abbia iniziato un’analisi sul bilancio della Juventus. Finiti sotto la lente di ingradimeto ben 62 trasferimenti dall’anno 2019 fino al 2021, con tante plusvalenze e in cui non sono circolati dei soldi. Vecchia Signora interessata nella vicenda, con 21 i calciatori scambiati per 90 milioni: operazioni che però hanno fatto circolare poco più di tre milioni di euro e che hanno creato benefici a bilancio per il club bianconero.

Tutte le news sul calciomercato italiano e e non solo: CLICCA QUI

scandalo juventus
scandalo juventus

Notizie: non solo la Juventus, anche Napoli coinvolto nell’indagine

Sono state prese in esame alcune operazioni degli ultimi due anni della Juve. Il più oneroso è quello realizzato con il Barcellona tra gennaio e giugno 2020. Il primo nome è quello di Pereira Da Silva ceduto ai catalani per 7,886 milioni di euro (gioca ancora nel Barça B), poi è Pjanic a passare in blaugrana per 60,842 milioni, mentre l’ultimo è stato al contrario con Arthur (72 milioni) e Marques (8,2 milioni). Al di là delle valutazioni tecniche la squadra di Agnelli, grazie alle due cessioni, ha realizzato plusvalenze per complessivi 50 milioni di euro circa.

Stesso meccanismo anche con Cancelo e Taboada che volano al City per 75 milioni di euro facendo mettere a bilancio della Juve una plusvalenza da oltre 40 milioni a bilancio, Danilo e Correja (ora in prestito al Parma) sbarcano a Torino 47,5 milioni. Se per questi affari incrociati c’è stato comunque un passaggio di denaro fra le società, la Covisoc ha notato altri trasferimenti a zero che risultano più sospetti come Rovella che viene ceduto alla Juve dal Genoa (che lo lascia comunque in prestito ai liguri) per 18 milioni di euro, succede lo stesso però con Portanova a 10 milioni e Petrelli a 8 milioni. Totale: 18 milioni di saldo così come per altri giovani con Lugano, Marsiglia, Pro Vercelli, Basilea, Amiens, Novara, Parma, Pescara e Pisa con altri giovani.

 Napoli: cosa è successo con Osimhen

Discorso simile anche per il Napoli con l’operazione Osimhen comprato a 71,25 milioni dal Lille, girando ai francesi Karnezis, Manzi, Palmieri e Liguori per una plusvalenza per quasi 20 milion

LEGGI ANCHE: Calciomercato Napoli, via Osimhen: vendita a 130 milioni

De Laurentiis DAZN
De Laurentiis (Getty Images)