Superlega, dietrofront UEFA: ha vinto la Juventus!

Calciomercato Juventus, aumento capitale
Calciomercato Juventus, aumento capitale. Andrea Agnelli (www.gettyimages.it)

La Juventus è salva, almeno per il momento: la UEFA ha emesso un comunicato ufficiale nel quale rinucia alle armi sulla questione.

Juventus, l’UEFA fa un passo indietro

Niente sanzioni per i ribelli tra cui la Juventus: l’UEFA l’ha deciso pochi istanti fa. La Commissione di Appello infatti ha deciso di sospendere il giudizio per il momento. Si tratta però soltanto di un arrivederci. Pare infatti che nelle intenzioni di Ceferin ci sia la volontà di portare a termine quanto cominciato.

Ceferin UEFA
Ceferin UEFA (Getty Images)

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Rabiot ha convinto il connazionale ad accettare la Juve

Juventus salvata dall’Uefa dopo la Superlega, il comunicato

In una lunga nota, l’UEFA spiega i motivi per cui la Juventus è salva dopo la vicenda Superlega: “L’UEFA prende atto della decisione di sospendere il giudizio della Commissione di Appello nei riguardi di Real, Juventus e Barcellona a proposito del progetto Superlega. Prende atto altresì che tale status viene determinato dopo il ricorso della persona giuridica European Super League Company SL del Tribunale commerciale n. 17 di Madrid“.

Tale decisione arriva dopo la questione dell’esecutività dell’ordinanza del tribunale in Svizzera: dopo tale provvedimento, la Commissione non può far altro che fermarsi. Ma l’UEFA non molla: “Restiamo fiduciosi e continueremo a difendere le nostre posizioni in tutte le sedi opportune“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Il campione è fuori dalla foto: addio certo

Ribadendo l’autonomia della giurisdizione sportiva, la nota evidenzia come fino ad ora l’UEFA abbia agito in conformità con il diritto sportivo e quello ordinario, che anzi riconosce l’autonomia degli ordinamenti.

Agnelli Perez
Andrea Agnelli e Florentino Perez (www.gettyimages.it)

Uefa vs Juventus, riassiunto delle precedenti puntante

La Uefa aveva aperto un procedimento disciplinare il 25 maggio contro la Juventus, minacciandola di sanzionarla per una potenziale violazione del sistema giuridico del massimo organo in tema di calcio in Europa, mentre gli altri club promotori della Super League si sono salvati a seguito di una presa di posizione più netta verso il ritiro ed il pagamento di multe di live entità.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Juve, Locatelli esce allo scoperto

Lunedì però la mossa del ministero della Giustizia ha cambiato tutto e così la Commissione ha dovuto sospendere il giudizio: anche la FIFA era stata redarguita sull’impossibilità di punire Juventus, Barcellona e Real Madrid.