Calciomercato Juventus: addio Bonucci, il centrale spiazza tutti

Bonucci Juventus
Bonucci Juventus (Getty Images)

Leonardo Bonucci, difensore della Juventus e della Nazionale italiana, ha parlato nel corso di un’intervista concessa a Martina Maccari, moglie del calciatore.

Ultime Juventus: Bonucci smette? Arriva l’annuncio

 

Futuro e addio al calcio per Bonucci?  “Al futuro ci penso in maniera molto serena, molto tranquilla. Al momento. Poi quando arriva bisogna vedere. Io ho molta ansia. Io se ci penso adesso sono molto, molto sereno. Al contrario di quello che è il mio carattere. Sono sereno perché alla fine so che quel sogno che avevo ed ho già realizzato i miei sogni. So anche che poi avrebbe avuto un inizio e una fine. Come nello stesso modo so anche cosa farà dopo il calcio. Che sarà un altro punto difficile della nostra storia. Però prima di iniziare quel percorso penso ad altro.. Dopo tanti anni arriva un momento in cui dici: ho fatto ciò che dovevo fare e ora posso godermi la vita. Non so se tra due, tre, quattro, cinque anni ma quando smetterà sarò felice. Ma quando finirà starò con la mia famiglia”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, Gravenberch profilo ideale: le ultime

Bonucci Juventus
Bonucci Juventus (Getty Images)

Intervista a Bonucci sul calcio

Calcio nella vita di Bonucci? “Non disprezzo ciò che ho al di fuori della famiglia. L’ho amato e amo ancora il calcio. Bonucci è Bonucci ma sai  bene quanto mi piaccia essere Leonardo. Mi piace vivere la vita di ogni giorno. E’ importante tanto quanto essere Bonucci. In Bonucci soddisfo il mio ego ma ho sempre pensato a fare una famiglia, ai miei tre figli. I tatuaggi così per me erano messi proprio per quelli: insieme li abbiamo cresciuti e oggi siamo in grado di fare la nostra vita. A me basta essere quella virgola, perché nel mio mondo c’è la famiglia”.

LEGGI ANCHE >>> Notizie mercato Juve, colpo Locatelli: va all’estero?

Italia Bonucci
Italia Bonucci (Getty Images)

Bonucci sulla carriera da calciatore

Carriera?  “Da Viterbo sono partito catapultato a Milano. Ma non sapevo come fosse. Mettermi in discussione in un progetto di vita, perché questo è diventato, paritre a 17 anni è stato duro. Alla fine quel biglietto della metro era il mondo caotico che è il calcio. Non ti puoi fermare e devi pensare sempre alla prossima sfida, alla prossima gara”.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, occhi su un altro olandese: le ultime di mercato

martina e bonucci
MArtina e bonucci