Calciomercato Inter, Musso: “Non ci penso, sto bene ad Udine”

ultime inter
Samir Handanovic

Juan Augustin Musso e l’Inter: per molti è un matrimonio già scritto, ma il portiere per il momento chiude la porta in faccia al…mercato.

Inter, parla Musso: “Sono felice ad Udine”

Intervistato da Tuttosport, l’estremo difensore dell’Udinese è stato interpellato anche a proposito dell’interesse ormai conclamato dei nerazzurri verso di lui. Come con De Paul, anche per i lui i rumour che lo avvicinano alla Beneamata sono continui.

LEGGI ANCHE >>> Inter, il prezzo per Musso e De Paul è fissato: i dettagli

Con una salvezza però tutta conquistare e 12 gare ancora da disputare, al momento c’è posto solo per i friulani nella testa del portiere: “Sono molto felice all’Udinese, non penso al calciomercato. Intanto qui ho ritrovato un vecchio amico come Pereyra e va bene così. Tra i compagni di squadra è quello che mi ha stupito di più, non a caso è arrivato alla Juve, sfiorando la vittoria della Champions. Anche Llorente è molto forte“.

inter curva nord
La curva nord di San Siro

Calciomercato Inter, la trattativa per Musso

La verità è che sono anni ormai che l’Inter segue Musso. Il portiere è uno dei candidati a raccogliere il testimone di Handanovic, quando sarà. E non esiste smentita di circostanza che tenga. Il problema, casomai, è l’Udinese. Il club di Pozzo infatti è abitutato a valutare bene i propri calciatori e a venderli ancora meglio.

stadio Giuseppe Meazza

Per Musso l’Udinese ha già fissato il prezzo: 30 milioni di euro. Una cifra di tutto rispetto, che in un momento come quello che sta vivendo oggi l’Inter potrebbe addirittura essere proibitivo. Le sabbie del fair play finanziario sono state superate, ma non è un mistero che l’Inter cerchi sostenitori dal punto di vista finanziario. D’altronde, Suning ha già dovuto vendere lo Jiangsu.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Musso: “Un giorno farò il grande salto”

Calciomercato Inter, Musso si racconta

Torna l’Inter nei ricordi recenti di Juan Augustin Musso. Ad esempio, se gli chiedeste della sua parata più bella come ha fatto Tuttosport, vi sentireste rispondere: “Sicuramente quella su Lautaro Martinez, vale come un gol. Sono riuscito a leggere la sua mossa in anticipo ed è andata bene. Messi? Sottovalutato. Nel senso che ha un grande talento, ma si allena ogni giorno a duemila per migliorarsi”.