Inter, Conte: “Scontro con Agnelli? Serve educazione”

Inter Conte intervista
Inter, Antonio Conte (Getty Images)

Antonio Conte, tecnico dell’Inter, ha parlato nel corso di un’intervista concessa a Rai Sport dopo la gara contro la Juventus. 

Intervista a Conte dopo Juventus-Inter

“Mancato? Secondo me potevamo concretizzare situazioni che avevamo creato, è un peccato, anche perchè nei 180 minuti penso che avevamo meritato. Si sono viste due squadra che hanno combattuto fino alla fine. Abbiamo pagato dazio per l’andata e per alcuni regali che abbiamo fatto”.

Juventus-Inter: le dichiarazioni di Conte nel post-partita

“Impegno? Fino alla fine abbiamo cercato di fare gol, sapevamo che con un gol sarebbero andati in difficoltà ancora di più. Dispiace perchè purtroppo queste sono partite che si giocano in 180 minuti, abbiamo provato a ribaltare il risultato ma alla fine non ci siamo riusciti. Si sbaglia e si deve imparare dagli errori. Poi bisogna ripartire e riprovare”.

Ultime Inter, parla Conte

“Scontro o gestaccio con Agnelli? Io dico che fonti Juventus dovrebbero dire la verità. Penso che il 4o uomo abbia sentito e visto cosa è successo per tutta la partita. Bisognerebbe essere più edicato.

Battibecco con Agnelli? Non c’è niente da dire, io dico solo che bisognerebbe avere più sportività e rispetto per chi lavora. Era una gara difficile e giocavamo contro la Juventus, servono ottimi giocatori. Romelu nell’ultima partita non è sembrato al massimo ma anche oggi ha dato tutto. Poi ci sono dei momenti in cui si è più in forma e più brillanti, e altri dove si è più opachi.

Eriksen ha fatto una buona partita e abbiamo messo in difficoltà la Juve, la gara l’abbiamo fatta noi per il resto sono contento di quello che ha dato. In Champions abbiamo provato a passare, in Coppa Italia usciamo in semifinael come lo scorso anno, contro il Napoli che poi ha vinto. Abbiamo cominciato un percorso, ora l’Inter fa paura all’avversario come abbiamo fatto paura anche alla Juve. Abbiamo dato il massimo.

Sensi regista? Noi non abbiamo gerarchie, Stefano Sensi deve tornare a dare il 100% affidabilità, purtroppo ha vissuto un anno con noi pieno di infortuni. Quando accade questo perdi fiducia in te stesso ,sto cercando di fargli prendere confidenza con il campo, noi allenatori abbiamo anche questi problemi.

Lautaro? Non dimentichiamo che giocavamo contro una signora squadra, venire qui e fare la partita in questa maniera e personalità non è da tutti. Se vogliamo parlare dell’eliminazione brucia ma a livello di partita ci sia poco da recriminare. Gli attaccanti devono segnare, potevamo fare meglio”.

Inter Conte
Inter, Antonio Conte (www.gettyimages.it)