Mancini critico: “Tamponi? In ritiro ne abbiamo fatti 11 in altrettanti giorni…”

Italia Mancini 2006
Italia, Roberto Mancini: come Lippi nel 2006 (www.gettyimages.it)

Anche il commissario tecnico della Nazionale, Roberto Mancini, è intervenuto in occasione dell’anniversario del Corriere dello Sport e di Tuttosport all’evento ‘SportLab’. Molti gli argomenti trattati.

Roberto Mancini (www.gettyimages.it)

Mancini: “Balotelli? Gli voglio bene. Spero trovi squadra quanto prima

Quando gli è stata posta la domanda su Mario Balotelli, Roberto Mancini ha voluto commentare così: “Quando parlavo di qualche ragazzo che non è riuscito a sfondare nel mondo del calcio non mi riferivo a lui, ma a quelli che ho fatto debuttare e che poi non hanno raggiunto grandi livelli. Mi dispiace che ora sia in questa condizione, ha 30 anni e non riesce a trovare squadra”.

“Con le sue qualità tecniche sarebbe molto utile alla causa della Nazionale. L’ho visto crescere, gli voglio bene. Spero che qualcosa in lui e per lui possa cambiare. Bisogna capire il dono che ti hanno dato, ovvero quello di sapere giocare a calcio. Bisogna approfittarne perché la carriera da calciatore dura pochissimo“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Italia, Mancini nella bufera: colpa di una storia su Instagram

Mancini: “In 11 giorni di ritiro ci siamo sottoposti a 11 tamponi

Mancini sulla situazione tamponi e Coronavirus: “Il calcio ha pagato le conseguenze per questa epidemia. Non esistono solo i calciatori in un club, ma anche magazzinieri, giardinieri, cuochi e tanto altro ancora. Mi riferivo solo a questo, non ce l’ho mai avuta con il ministro Speranza. Quando siamo stati in ritiro per 11 giorni siamo stati sottoposti ad 11 tamponi. Credo che prendere il virus all’aria aperta sia molto più complicato“.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, sospeso il campionato Primavera – UFFICIALE

Roberto Mancini (www.gettyimages.it)

Mancini: “Contratto? Non guardo la scadenza. Zaniolo Ha il tempo per recuperare

Contratto? Non guardo alla scadenza. La cosa che mi preoccupa maggiormente in questo periodo è il calcio. Spero si torni alla normalità quanto prima. Per quanto riguarda la Nazionale ci teniamo a concludere per il meglio la Nations League e a fare bella figura nei prossimi campionati Europei. Mondiali? Anche quelli sono il mio obiettivo. Zaniolo? Sono tranquillo e deve esserlo anche lui. Ha tutto il tempo per recuperare dall’infortunio. E’ giovane, ce la farà. Lo aspetto all’Europeo“, ha concluso così Mancini.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Roma, El Shaarawy può tornare: le ultime