Calcio sotto choc: il calciatore si è suicidato a 20 anni, il motivo

Dramma nel mondo del calcio che si è fermato per un attimo dopo aver appreso la triste e tragica notizia arrivata in queste ultime ore. Un giorno che difficilmente sarà dimenticato in patria e dai suoi familiari.

Calciatore si suicida: notizia choc

E’ davvero un giorno triste per quanto accaduto nelle ultime ore. Una notizia che nessuno avrebbe mai voluto sentire. Un calciatore di 20 anni si è tolto la vita e il motivo pare sia proprio il calcio. Al momento sono state aperte le indagini anche dalla Polizia locale per capire se ci fossero anche altri motivi dietro questo tragico evento che ha scosso il calcio e il mondo argentino. Infatti, è proprio un Sud America, in Argentina, che è accaduto il dramma, un episodio davvero insolito che coincide con il calcio.

Nel calcio argentino si vive davvero con passione questo sport e forse in molti non lo considerano solo uno sport, ma l’essenza della vita. Per questo motivo spesso si sentono voci riguardanti la passione con cui gli argentini lo vivono e a volte si arriva fino alla morte. Non è la prima volta in Argentina che si registra un episodio simile e ancora una volta fa rumore quanto accaduto.

Samuel Rebollo si è suicidato, ha deciso di ammazzarsi togliendosi la propria vita per il calcio.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

Pallone Serie A – Stopandgoal.com (La Presse)

 

Samuel Rebollo si suicida per il mancato rinnovo

E’ a soli 20 anni che Samuel Rebollo si è tolto la propria vita. Un gesto estremo deciso dopo che il suo club non aveva voluto rinnovare il suo contratto. Infatti, l’Atletico Aldosivi aveva lasciato svincolato il giocatore non rinnovando il suo contratto.

Una tristissima notizia che arriva direttamente da Mar del Plata, cittadina in provincia di Buenos Aires. Dopo la morte di Samuel Rebollo però spunta fuori il retroscena di un altro giocatore dell’Atletico Aldosivi che nel 2019 a soli 18 anni si è suicidato per lo stesso motivo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Serie A: Cessioni annunciate

Argentina: caso Samuel Rebollo, la risposta del club

Una notizia choc che ha lasciato la famiglia di Samuel Rebollo incredula dopo il suicidio. A darne l’annuncio è stato proprio il club argentino sui canali ufficiali. Un club che ora inizia a sentire anche la pressione visto quanto accaduto per la seconda volta e per questo ha sottolineato ancora una volta di aver inviato richiesta di mettere i giocatori sotto assistenza psicologica. Rebollo aveva solo voglia di giocare a calcio e regalare alla propria famiglia una vita diversa da quella che vivono oggi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Serie A: ritorna il Papu Gomez

Luciano Nizzola
Lutto – Stopandgoal.com (La Presse)