Scandalo minorenni: Juventus accusata, pronte le dimissioni

Incredibile che momento sta vivendo la Juventus a livello storico. Continuano a sbucare fuori nuove inchieste e scandali. Adesso si rischia davvero grosso.

Juventus nei guai: scandalo minorenni

C’è un nuovo problema che è spuntato fuori nelle ultime ore. Proprio ora che la Juve stava rimettendo le cose a posto sul campo, che la società viene colpita ancora da un altro scandalo. La società bianconera sta incassando duri colpi in questi ultimi anni per i tanti casi spuntati fuori. Ora ci sono nuove accuse, come riportato da Calcio&Finanza, nei confronti della Juventus riguardo lo scandalo minorenni.

Spunta fuori il registro di nomi con tutti coinvolti nella società riguardo commissioni a calciatori minorenni e i loro agenti. Un guaio serio per la Juve che ancora una volta dovrà provare a difendersi. Proprio dirigenti della Juve avrebbero preso accordi segreti e pagato in maniera parallela calciatori e i loro agenti, con cifre che non sarebbero mai dovute essere incassate con pagamenti ‘in nero’ con un valore fino a diversi milioni di euro.

Adesso la Juventus e il presidente Agnelli rischiano grosso per lo scandalo minorenni.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

Al Khelaifi Superlega Agnelli Juventus
Al Khelaifi Superlega Agnelli Juventus

Juve: commissioni minorenni, l’accusa

Sarebbero stati portati alla luce, come rivela La Repubblica, tutti i file Excel trovati dagli investigatori con cifre e nomi per le commissioni agli agenti dei calciatori dei minorenni che firmavano con la Juventus.

Movimenti che sarebbero stati illegali, visto che nel mondo del calcio gli agenti non possono ricevere alcun compenso quando si tratta di giocatori minorenni. Ora non resta che aspettare per capire come si difenderà la Juve questa volta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Juventus: rinnovo Danilo a vita

Superlega: Al Khelaifi contro Agnelli

Non solo il caso minorenni per la Juventus e Agnelli con la Superlega che continua a far discutere. Il progetto va avanti e c’è una battaglia anche da parte del presidente ECA Al Khelaifi contro il presidente bianconero. Queste le sue recenti parole a Marca:

“Alcune persone continuano a riscrivere la storia e dividere il calcio. Sento dire che la Champions non è competitiva, eppure alcune squadre nemmeno agli Ottavi si sono qualificate. Non usate Federer e Nadal e le loro continue sfide (meritate) per giustificare i vostri fallimenti”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Juventus: il PSG vuole Bremer

Al Khelaifi
Al Khelaifi