Mondiali 2022: scandalo FIFA, 1200 sfrattati con la forza

Surreale quello che sarà il prossimo Mondiale che si giocherà tra le ricche terre del Qatar in un clima davvero incredibile per quanto sta accadendo da anni.

Mondiali in Qatar: altro scandalo

Manca meno di un mese dal mondiale, circa 3 settimane per l’inizio dell’evento. Uno storico evento invernale che per la prima volta si farà in queste date e in Medio Oriente. Ma si sta creando davvero caos, polemica e choc per quanto accade da anni. Prima le tante morti nascoste dall’organizzazione per la costruzione degli stadi che ha messo in pericolo tante persone, molte di queste decedute per le scarse misure di sicurezza usate.

Ora però c’è un altro episodio che crea scandalo a poche settimane dall’inizio. Non c’è pace per la FIFA e il Qatar per uno dei Mondiali più discussi della storia del calcio. Arriva dall’agenzia britannica Reuters l’ennesima notizia scioccante.

Un altro avvenimento che ha creato tante polemiche è lo sfratto di 1200 operai imposto dalla FIFA e l’organizzazione in Qatar.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

Mondiali 2022 scandalo operai
Mondiali 2022 scandalo operai

Mondiali 2022: operai sfrattati

Infatti, pare proprio che le autorità locali in Qatar avrebbero obbligato oltre 1200 lavoratori stranieri a lasciare le proprie abitazioni. Il motivo? Erano situate nelle aree che tra qualche settimana ospiteranno i tifosi che arriveranno nel Paese per assistere alla Coppa del Mondo 2022.

Stiamo parlando di circa dieci gli edifici evacuati con gli operai costretti a cercare altrove una sistemazione. Sarebbe accaduto verso le 22.30 di mercoledì, quando i funzionari sarebbero intervenuti nel distretto di Al Mansoura costringendo i residenti a lasciare le proprie dimore, chiudendo anche le porte delle loro abitazioni. Non hanno avuto nemmeno tempo di recuperare i propri beni personali.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Niente Mondiali in Qatar: la decisione

Scandalo operai in Qatar: la denuncia

Una situazione davvero preoccupante quella che si è venuta a creare ancora in Qatar: l’85% della popolazione qatariota, infatti, è rappresentato da lavoratori stranieri. Questo fa vivere ancor di più in un clima surreale.

«È una ghettizzazione deliberata. Gli sfratti senza preavviso sono solamente un gesto disumano», questo il commentato immediato del direttore di Migrant-Rights.org Vani Saraswathi su quanto accaduto in Qatar contro gli operai per i Mondiali 2022 della FIFA.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Real Madrid: sorpresa dopo i Mondiali

Mondiali – Stopandgoal.com – La presse