Napoli, blitz anticamorra: nel mirino anche i calciatori

Blitz anticamorra a Napoli: coinvolto anche un ex calciatore azzurro. Ecco cosa è successo.

NapolI: intervento dei carabinieri, i dettagli

Arrivano aggiornamenti da Napoli per quanto riguarda un controllo dei carabinieri. Le forze dell’ordine hanno eseguito nella giornata di oggi, 25 ottobre, un blitz nel quartiere di Fuorigrotta. In manette undici persone accusate di usura, detenzione e spaccio di stupefacenti. Le persone sono collegate al clan della zona, Baratto-Volpe.

Tra gli arrestati c’è anche un carabinieri, accusato di corruzione. La misura è arrivata dopo le indagini svolte che hanno evidenziato questo giro di usura. Il gip di Napoli, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia locale, ha emesso il provvedimento cautelare. Tra le vittime c’è anche l’ex capitano del Napoli Giuseppe Bruscolotti: figura storica del calcio azzurro, ex compagno di squadra e amico intimo di Diego Armando Maradona.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

Stadio Maradona Napoli – stopandgoal.com – la presse

Blitz a Furigrotta: ecco cosa è successo

Arrivano le ultime notizie da Napoli per quanto riguarda questo blitz da parte dei carabinieri. Le forze dell’ordine hanno eseguito una serie di arresti nel quartiere di Fuorigrotta. In manette sono finite undici persone accusate di usura e non solo, che facevano parte del clan della zona Baratto-Volpe.

Anche l’ex giocatore e capitano azzurro del Napoli Giuseppe Bruscolotti è tra le vittime. L’uomo ha subito usura. Ecco rivelati tutti i dettagli su questa triste vicenda.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTA NOTIZIA >>> Napoli: Giuntoli contro Mourinho, giornalisti spiazzati

Napoli, l’ex calciatore Bruscolotti tra le vittime di usura

L’ex difensore, che ha giocato con la maglia azzurra dal 1972 al 1988, noto anche per aver ceduto la fascia di capitano a Maradona nell’anno del primo scudetto, è stato coinvolto in questa vicenda.

Come riportato da FanPage, l’ex capitano del Napoli Bruscolotti era tra le vittime dell’usura.

Oggi l’ex calciatore gestisce a Fuorigrotta un centro scommesse. Gli indagati, ricostruiscono i carabinieri, applicavano dei tassi di interesse variabili tra il 25% e il 40%. Adesso sono finiti in manette.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTA NOTIZIA >>> Calciomercato Napoli, Kvaratskhelia via a gennaio: lo vuole una big

Stadio Maradona Napoli – stopandgoal.com – la presse