Juve, chiusa l’indagine: sono partiti gli avvisi di garanzia

Ecco le ultimissime sulla Juventus: annuncio clamoroso da parte della Procura. Accuse pesantissime, ecco cosa sta succedendo.

Juve, comunicato schock della Procura

Un fulmine a ciel sereno quello che ha colpito la Juventus e i vertici societari. L’annuncio è stato dato direttamente dalla Procura di Torino che, attraverso un comunicato ufficiale, ha reso noto tutti i dettagli sull’inchiesta che è stata portata avanti in merito al bilancio delle ultime tre stagioni del club bianconero.

Ecco i reati contestati dalla Procura di Torino che ha messo nei guai Agnelli e la Juventus. 

Nell’ambito dell’inchiesta plusvalenze è finito sotto la lente d’ingrandimento il bilancio, dal 2018 al 2020. Una serie di irregolarità, accertate dalla Procura che hanno fatto scattare gli avvisi di garanzia: in tutto sono sedici gli indagati. Cosa rischia adesso la Juventus.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

Agnelli Juventus – stopandgoal.com – la presse

Juventus: l’accusa della Procura

Concluse le indagini preliminari ai membri del Cda della Juventus e ai componenti del collegio sindacale, al revisore legale del club e ai “dirigenti con responsabilità strategiche”. Per questo sono stati inviati gli avvisi di garanzia ai vertici societari.

Ecco le irregolarità nel bilancio Juventus evidenziato dalla Procura: tra i reali il falso nella comunicazione rivolge al mercato tra il 2018 e il 2020. Attività di alterazione delle poste di bilancio. Anomalie di operazioni di scambio in sede di calciomercato. Alcune, delle quali, ritenute finte da parte degli inquirenti anche alla luce di varie intercettazioni telefoniche registrate nel corso delle indagini.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTA NOTIZIA >>> Juventus: rinnovo Rabiot, arriva la conferma

Taglio degli stipendi

Nel mirino anche la decisione del club sugli stipendi, durante il periodo della pandemia di Covid-19. Secondo la Procura di Torino i giocatori della Juventus hanno rinunciato ad una sola mensilità di stipendio. A differenza di quanto comunicato dal club bianconero a marzo 2020, ovvero quattro. Adesso si attende la reazione del club bianconero a queste accuse.

Sul lato sportivo, invece, l’inchiesta plusvalenza si è chiusa con un nulla di fatto: da capire se si riaprirà prossimamente, a seguito anche di queste nuove rivelazioni della Procura di Torino.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTA NOTIZIA >>>Calciomercato, addio Juventus: va da Paratici, scelto il sostituto

Inchiesta plusvalenze Juventus Agnelli – stopandgoal.com – la presse