Juventus, Allegri furioso: “Adesso basta, mi girano le scatole”

Arrivano le dichiarazioni di Massimiliano Allegri nella conferenza stampa Juventus alla vigilia della partita contro il Venezia, in programma domani alle ore 12.30.

Juventus: la conferenza stampa di Massimiliano Allegri

“L’obiettivo per domani è quello di tornare a vincere nel nostro stadio e mantenere la distanza con gli avversari per la Champions. Mancano quattro partite e non bisogna fallire. Affrontiamo una squadra come il Venezia che ha cambiato allenatore e viene da otto sconfitte di fila, noi invece nelle ultime quattro abbiamo sempre subito gol. Bisogna avere rispetto dell’avversario”

“Finché la matematica non ci dice che stiamo nelle prime quattro dobbiamo sempre avere timore degli avversari.  Mancano 22 giorni alla fine della stagione, dobbiamo fare i 4 punti che ci mancano e giocare al meglio la finale di Coppa Italia”.

“Tanti infortunati? Credo che gli infortunati a livello muscolari siano stati nella media. Abbiamo avuto tanti giocatori a livello traumatico fuori che alla fine ci ha penalizzato dal punto di vista numerico. I ragazzi sono stati bravissimi”.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

Conferenza stampa Juventus Allegri – Stopandgoal.com -La Presse

Probabile formazione Juve: parla Allegri.

Allegri ha parlato di Juventus e degli infortunati: ecco le sue parole.

“Kean dall’inizio? Lui non fa mai gol banali fa sempre gol decisivi. Domani valuto se impiegarlo o meno. Sta bene fisicamente e mentalmente”.

“Ci sarà spazio per qualche giovane? Vediamo, perché mancano un po’ di giocatori. Arthur è a disposizione. Danilo ha fatto due giorni a parte e oggi si è allenato con la squadra, ma domani deve giocare. Cuadrado speriamo di averlo con il Genoa. Locatelli e McKennie li stanno seguendo bene speriamo di averli entro la fine della stagione ma è difficile”.

LEGGI: Calciomercato Juventus: sta arrivando dal Tottenham, ok di Conte

Juventus: Allegri sugli obiettivi

Allegri ha iniziato a fare un primo bilancio sulla stagione bianconera.

“Stagione anomala? Perché non c’è un valore assoluto di una squadra che può dominare il campionato. E’ anche bello così perché c’è più equilibrio. Le partite da vincere non sono mai semplici e da qui alla fine può succedere ancora di tutto”.

Terzo posto? Avrebbe un significato importante, il 10 gennaio eravamo in una brutta posizione di classifica. C’è stato un lavoro, una rincorsa. Vediamo se riusciamo a prendere il Napoli che fino a ieri ha lottato per lo scudetto. Mi girano le scatole non lottare per il campionato ma quest’annata è andata così”. 

LEGGI: Calciomercato Juventus, scelto il nuovo numero 10: colpo a sorpresa

Conferenza stampa Juventus Allegri – Stopandgoal.com -La Presse