Blackout mentale e addio al calcio: l’annuncio dell’ex Milan

Dal trasferimento al Milan per la svolta, fino al buio totale con la cessione e il momento negativo. Il giocatore racconta tutto e fa il suo annuncio.

Blackout mentale e addio al calcio: l’annuncio dell’ex Milan

Arrivano aggiornamenti dall’ex Milan che con delle dichiarazioni commoventi svela tutto. Periodo difficile a causa del calcio. Il suo passaggio al Milan è stato l’apice della carriera. Mattia Caldara (giocatore tra Milan e Venezia) racconta i brutti momenti vissuti in questi anni a causa degli infortuni. Il centrale italiano si è raccontato in una lettera a Cronache di Spogliatoio. Questo il racconto degli infortuni di Caldara al Milan:

“Un sabato come gli altri, durante l’allenamento sento un dolore lancinante al tallone. Penso ‘Chi diavolo mi ha colpito?’. Mi giro e c’era solo Cutrone a metri di distanza, non era possibile fosse stato lui, ho poi realizzato che il tendine d’Achille aveva ceduto.

Sono stato 50 giorni col gesso fermo, è stato un primo blackout, ma non potevo farci niente e mi misi l’anima in pace. Dopo 5 mesi sto meglio, torno in campo con la Lazio in Coppa Italia dopo 150 giorni, con un contrasto mi rompo il legamento crociato collaterale, è buio per me.

Ero stato colpito da un meteorite, nel baratro. Una botta ancor peggiore, avevo perso la stagione del grande salto. E’ iniziato così il mio declino personale. Ripartiamo dopo il lockdown, il tendine rotuleo mi tradisce, inizia così il mio calvario”.

Caldara racconta poi che per uscire da quel periodo di infortuni tra Milan e Atalanta ha avuto bisogno di guardarsi allo specchio e quasi in lacrime per darsi ancora una volta coraggio. Con un percorso interiore insieme alla sua compagna è riuscito a venirne fuori.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

caldara milan
Mattia caldara Venezia milan addio calcio

Milan e Venezia: Mattia Caldara si racconta

Mattia Caldara ha raccontato poi di aver pensato all’addio al calcio a causa degli infortuni, ma è riuscito a tirarsi su per l’ennesima volta dopo due anni di agonia fisica e grazie anche alla ragazza. Pensava fosse tutto finito il giovane calciatore, ma ora è arrivata l’occasione Venezia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Milan: pronta la firma di Pioli

caldara
caldara

Calciomercato: Caldara tra Milan e Venezia

28 anni a maggio per Caldara che è diviso tra Milan e Venezia. Perché il calciatore è in prestito dal Milan proprio al Venezia e il futuro di Caldara si deciderà a fine stagione. Il suo attuale club può esercitare il diritto di riscatto, ma non è detto che dopo questa storia terribile arrivi poi l’occasione per Caldara di tornare al Milan, ringraziando magari il Venezia di averlo rilanciato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Milan: cessione di Romagnoli

caldara venezia
caldara venezia