Roma, addio Mourinho: il tecnico vuota il sacco

José Mourinho oggi ha parlato delle possibilità che arrivi un suo addio alla Roma dopo le polemiche nate dalla sconfitta con il Bodo/Glimt.

Mourinho e le voci di addio: “Non sono uno stronzo”

Al triplice fischio della sfortunata gara di Conference League (per la quale i giallorossi stanno pensando addirittura di rimborsare il biglietto ai tifosi presenti in Norvegia) sono subito circolate voci sulle possibile dimissioni dello Special One. Come in passato, neanche stavolta Mourinho si nasconde: “Se voglio più calciatori? Sì, come tutti. Se li voglio dello stesso livello? ovvio. Ma non sono uno stronzo e rispetto la società e la dirigenza. Accetto la situazione e la capisco”.

“Una partita come l’ultima capita una volta nella vita, ma l’unico responsabile sono io. Nessun altro. Ho ruotato molto per paura dell’infortunio, del campo sintetico. Ho sbagliato e la responsabilità è mia“.

Quando però qualcuno dice che qui non sono contento, dice una bugia. I Friedkin stanno risolvendo problemi che non hanno creato loro, hanno investito tanto per un progetto da sviluppare negli anni“.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

calciomercato roma mourinho addio
Roma Mourinho (Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Oltre al danno la beffa: Mou perde il suo pupillo

Roma, Mourinho spiazza tutti

Niente addio o dimissioni quindi per Mourinho da tecnico della Roma, che soprende tutta la sala stampa rivelando la formazione che giocherà domani contro il Napoli: “Giocano gli stessi che hanno disputato la gara contro la Juve. Se le mie parole sono state figlie del risultato? Non c’è niente di male nel dire che se si fa male Chiellini gioca De Ligt, se si fa male Alex Sandro gioca De Sciglio. Noi in alcuni ruoli abbiamo delle soluzioni, in altri no“.

ultime roma mourinho
Mourinho e Zalewski (Getty Images)

LEGGI ANCHE >>> Addio ai giallorossi, va in Liga

Mourinho: “Problemi con Friedkin? Vi spiego”

Conclusioni di Mourinho sui presunti problemi coi Friedkin, proprietari della Roma: “Non è vero che ci sono problemi, devono tutti credere nel nostro lavoro, in quello di Tiago Pinto. C’è gente con tasche piene di commissioni e che poi sparisce. Io preferisco essere onesto, prendermi le mie responsabilità, lasciateci lavorare in pace“.