Sarri-Lazio, non va: è l’allenatore giusto? (FOCUS)

Lazio Sarri
Lazio Sarri (Getty Images)

La nuova stagione di Serie A è iniziata da qualche settimana, e intanto in questa prima parte del campionato (adesso c’è la sosta), si può già tirare qualche somma per quanto riguarda l’operato di alcune squadre. Occhi puntati anche sulla Lazio, la quale ha cambiato guida tecnica ingaggiando Maurizio Sarri. L’allenatore toscano ha avuto fin qui un inizio non proprio esaltante, raccogliendo sì qualche vittoria bella ed importante, ma anche qualche sconfitta pesante. Ma siamo sicuri che sia l’allenatore giusto per i biancocelesti?

Lazio, Sarri non ha gli uomini giusti

Maurizio Sarri si sa, è un allenatore che ha le idee chiare, e ne ha pure tante. L’allenatore toscano è arrivato alla Lazio con tantissime aspettative, e salvo qualche prestazione convincente ed elettrizzante, spesso ci si è trovati di fronte una squadra quasi inerme, così come accaduto scorsa settimana contro il Bologna. Prestazioni che non convincono ancora, e la sensazione che Sarri non abbia esattamente la giusta rosa per ripercorrere quanto fatto con il Napoli qualche anno fa. Ai biancocelesti manca un vero e proprio regista, con Leiva che ha ormai un’età avanzata, e un reparto difensivo che non eccelle per quanto riguarda la parte tecnica e di impostazione. Ci sono delle lacune, e nonostante il buon mercato portanto avanti dalla Lazio, restano ancora tanti dubbi e diversi buchi in quanto a gioco. La tecnica non manca certo, con Luis Alberto e Milinkovic che spiccano su tutti, ma allo stesso tempo non sembra esserci quell’intesa tra i reparti. Serve tempo è vero, ma in Italia non ce n’è mai..

Tutte le news sul calciomercato italiano e e non solo: CLICCA QUI

Notizie Lazio
Lazio Sarri

Sarri non convince: troppi errori

La Lazio si trova attualmente al sesto posto in classifica a pari punti con Juventus, Bologna e Atalanta. Neanche troppo male, se solo non fosse per un dato in particolare: 12 reti subite nelle prime 7 gare. Troppi, con il 3-0 contro il Bologna che ha fatto male e non poco, soprattutto dopo l’espulsione di Acerbi. La fase difensiva della Lazio ancora non convince, e Sarri ancora una volta sembra si stia concentrando prettamente sul come attaccare. Ci sono dubbi ed incertezze dietro, e in questo momento andranno rivisionate alcune posizioni e alcune diagonali che fin qui non hanno funzionato.

LEGGI ANCHE: Serie A, Spalletti ha uomini forti: saranno forti anche i destini? (FOCUS S&G)

POTREBBE INTERESSARTI: Multe ai tifosi: dalla rigidità di Napoli al lassismo di San Siro (FOCUS)

Intervista a Maurizio Sarri
Maurizio Sarri (Getty Images)