Juventus, esonero Allegri: lo spogliatoio esce allo scoperto

ultime juventus allegri

Si è parlato molto dell’esonero di Max Allegri da parte della Juventus nelle ultime settimane: nel corso delle ultime ore sono emerse alcune voci molto autorevoli all’interno dello spogliatoio bianconero.

Juve, Allegri rischia ancora?

La vittoria contro lo Spezia, seppur sofferta, ha concesso una boccata d’aria a Max Allegri. Ma il momento di crisi è passato? Le risposte arriveranno coi prossimi impegni dei bianconeri, prima contro la Sampdoria e soprattutto contro il Chelsea. Solo due vittorie metterebbero al sicuro la posizione del mister.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI!

Se è vero infatti che la Champions è cominciata con una vittoria, è altrettanto vero che in campionato la classifica resta imbarazzante, con 5 punti conquistati in altrettante gare. Una media da retrocessione che va invertita quanto prima.

Notizie Juventus
Max Allegri in conferenza stampa

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Haaland in bianconero: lo scambio è clamoroso

Juventus: Chiellini difende Allegri

C’è che non vuole l’esonero di Max Allegri all’interno dello spogliatoio della Juventus. Stiamo parlando di Giorgio Chiellini, che come riporta Sportmediaser ha dichiarato: “Ci vuole pazienza. Nel calcio di oggi non ce n’è mai, non c’è tempo, ma dopo grandi scossoni serve per riassestarsi e trovare nuovi equilibri. Dobbiamo mantenere la nave anche durante la tempesta, poi tutto sarà possibile con lavoro e sacrificio. La nave in porto arriverà, magari ammaccata ma arriverà”.

Un investimento importante, velato ma che intende stabilire ancora una volta da che parte stanno i senatori. Discorso diverso però, per quanto riguarda “la nuova leva”.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> C’è un altro bomber per Allegri: le ultime

Juventus, Allegri vs spogliatoio

Juventus, Allegri contro i “giovani”

C’è poi un’altra parte dello spogliatoio bianconero che fatica a comprendere Allegri e che qualora dovesse continuare a non intenderlo, porterebbe al suo esonero. Stiamo parlando dei vari De Ligt e Chiesa, tra gli altri, arrivati con il compito di rivoluzionare l’ambiente ed il gioco (assieme a Sarri) e che ora sono chiamati ad una nuova inversione di rotta.

A loro il mister ha già riservato qualche stoccata: che sembra aver avuto anche qualche frutto, visto il risultato dell’ultima sfida di Serie A.