La Serie A è iniziata: la Juventus dov’è? (FOCUS S&G)

Juventus
Juventus Serie A (Getty Images)

La Serie A ha già portato verdetti importanti dopo due giornate: l’inizio horror della Juventus è quello che stupisce di più.

La Serie A è iniziata: la Juventus dov’è?

La Juventus non si è ancora iscritta al campionato di Serie A 2021/22. O meglio, burocraticamente lo ha fatto ma non si è ancora mostrata in campo. A Udine era iniziata male l’avventura bianconera, con un pareggio in rimonta dal sapore di beffa. Ma la beffa era appena iniziata, perché dopo una settimana l’ambiente bianconero è letteralmente esploso.

Ronaldo ha detto addio alla Juve dopo il pari di Udine e Allegri ha iniziato a preparare la sfida contro l’Empoli. Ed è andato in scena un nuovo fim horror. Peggiore di quello del 22 settembre. All’Allianz Stadium, i ragazzi di Andreazzoli hanno imbragliato la Juventus e si sono portati a casa 3 punti, dopo lo 0-1 firmato Mancuso.

Allegri davanti alle telecamere è parso comunque sorridente, rimandando tutto a dopo la sosta. Quando si volerà a Napoli per affrontare gli azzurri di Spalletti che, idealmente, potrebbero già portarsi a +8 in classifica. La Serie A è iniziata: la Juventus dov’è?

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

Juventus Allegri
Juventus Allegri (Getty Images)

Serie A, a Milano si divertono: che derby!

Milan e Inter si divertono all’inizio di questa Serie A. I rossoneri vincono e convincono alla grande, con due prestazioni degne di nota. Valgono il primo posto e il consolidamento di un gruppo che si era mostrato forte già l’anno scorso. Ora, l’obiettivo è togliere lo scettro ai cuguni e ridarlo a Ibrahimovic che, per inciso, non ha ancora esordito e ha lasciato spazio a Giroud. Debutto e doppietta davanti ai suoi nuovi tifosi, spezzando anche la maledizione del numero 9: Houdini Giroud porterà lo Scudetto alla Milano rossonera?

Bisogna vedere se Il Cigno di Sarajevo è d’accordo. L’Inter si è affidata ai nuovi arrivati Dzeko e Correa e Simone Inzaghi ha iniziato a gioire. Dopo la roboante vittoria interna contro il Genoa, al Bentegodi di Verona l’Inter si è mostrata vulnerabile ma estremamente forte. Ecco perché si dividerà lo Scudetto con il Milan, per un derby sensazionale!

LEGGI ANCHE >>> Milan-Inter: due nuovi 9 a confronto

Serie A Milan
Serie A Milan (Getty Images)

Serie A: Lazio e Roma pronte allo spettacolo

Sarrismo, gioia e rivoluzione. Ai tempi di Napoli era questo il motto degli amanti di Maurizio Sarri: e ora possiamo dire che continurà anche a Roma. Il tecnico toscano ha già messo in chiaro che la sua Lazio sarà una macchina da gol che vuole far divertire tutti. E, perché no, mettere anche i bastoni tra le ruote a tutte le altre per i primi posti. 9 gol segnati e 2 subiti nelle prime due partite, 4 gol di Immobile e tanto show.

Dall’altro lato di Roma, invece, lo Special One sorride sornione e vince due partite convicendo tutti i suoi nuovi tifosi. Sa di avere una rosa forte e pronta, sa di poter far fare il salto di qualità ai calciatori che aspettavano solo il suo arrivo per esplodere. E allora anche a Roma, come a Milano, ci si aspetta un derby degno di nota: chissà, magari varrà per lo Scudetto.

LEGGI ANCHE >>> Lazio, Sarri contro i presidenti: “Mandano via i maestri”

Lazio Serie A
Lazio Serie A (Getty Images)