Calciomercato Inter: l’annuncio di Pjanic, apertura totale

Calciomercato Juventus Pjanic
Calciomercato Juventus Pjanic (Getty Images)

Miralem Pjanic all’Inter? La suggestione di mercato comincia a prendere corpo nelle ultime ore.

Calciomercato Inter: l’annuncio di Pjanic sul futuro

Il futuro di Miralem Pjanic potrebbe cambiare nel corso del prossimo calciomercato. Il centrocampista bosniaco, infatti, è stato accostato a Inter, Juventus e Napoli nelle ultime settimane.

Proprio Miralem Pjanic, oggi in forza al Barcellona, ha parlato del suo futuro nel corso di un’intervista concessa alla TV federale bosniaca:

«Per il momento non ho nulla di nuovo, anche perché è difficile parlarne adesso. Mi godo le vacanze con la mia famiglia e ora penso solo a questo e non alla stagione. A luglio iniziano gli allenamenti per la nuova stagione, poi mi unirò alla squadra. Scopriremo solo in seguito quale sarà il mio futuro».

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Euro 2021, le parole di Mancini sulle condizioni del gruppo

Pjanic Barcellona
Pjanic Barcellona (Getty Images)

 

Mercato Inter: Pjanic nell’affare Lautaro o Lukaku?

Miralem Pjanic potrebbe arrivare all’Inter all’interno dell’affare tra il Barcellona ed i nerazzurri per l’arrivo di uno tra Lautaro Martinez o Remelu Lukaku in Liga. Il club catalano, infatti, cerca un bomber e sarebbe disposto a sacrificare uno dei suoi gioielli. Pjanic in Spagna non sta giocando.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, cessione inaspettata: Zhang manda via il campione

calciomercato inter Pjanic
calciomercato inter Pjanic

 

Le ultime sull’addio di Lukaku

A proposito di Romelu Lukaku, e del possibile scambio con Pjanic, la punta non sembra intenzionata ad andare via nonostante l’addio a Conte.  Romelu Lukaku ha parlato anche di questo nel corso di un’intervista concessa alla CNN:

“Inter? Sto bene a Milano nonostante l’addio di Conte. Quando è iniziata la Superlega, le persone sono state molto veloci a criticarla sui social media ed i tifosi hanno criticato.

Razzismo? Penso che il razzismo nel calcio in questo momento sia al massimo storico, anche a causa dei social media e per questo alcuni campioni boicottano la cosa. Le società di social media devono fare di più, non vedo davvero progressi. Vedo molte campagne ma alla fine poche azioni, mi è successo anche in Serie A (nel corso del match Cagliari-Inter, ndr), c’era qualcosa che si faceva perché la Serie A doveva provare a fare qualcosa. Abbiamo cercato di educare le persone per una cosa che non va bene, perché l’Italia è un paese bellissimo e sono stato accettato. Quando accade qualcosa bisogna reagire”.

Leggi anche >>> Inter, addio ad Hakimipjanic