Juventus, colpo di stato Agnelli: la difesa

Juventus dimissioni Agnelli
Juventus, Andrea Agnelli (Getty Images)

Giornata molto importante per la Juventus, la quale si è riunita in conferenza stampa per dare l’addio a Fabio Paratici, 11 anni in bianconero, e ringraziato dal presidente Andrea Agnelli. Il patron ha poi detto la sua anche sulla Superlega, argomento ancora molto caldo, e che continua a suscitare malumori e polemiche. Parole molto importanti di Agnelli, il quale ha ribadito il suo pensiero nell’ultima ora.

Juventus, Agnelli sulla Superlega

Dimissioni Agnelli
Andrea Agnelli Juventus (www.gettyimages.it)

Andrea Agnelli ha parlato in conferenza stampa, ed ha voluto ribadire il suo pensiero sulla Superlega. Parole molto chiare ed importanti anche nei confronti dell’UEFA:

“Ho cercato di cambiare le competizioni europee dall’interno, anche prima del Covid si stavano avvertendo dei segnali di crisi. La UEFA è un sistema di monopolio che si riserva l’esclusiva di organizzazione e di commercializzazione. Non si è mai pensato o ipotizzato ad un colpo di stato, semplicemente era una sorta di grido d’allarme. La risposta della UEFA alla nostra proposta è stata di chiusura totale, e in più le dichiarazioni sono state diffuse in brutti modi, creando ulteriori pressioni. Il calcio non si rivoluziona così, altri sport insegnano”

LEGGI: Superlega, sanzioni gravi: escluse di due anni dalle Coppe: l’annuncio

Ultime Juventus: Agnelli saluta e ringrazia Paratici

Calciomercato Juventus paratici
Juve, Fabio Paratici (www.gettyimages.it)

Il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, ha poi voluto ringraziare e salutare Fabio Paratici, il quale ha dato l’addio al club bianconero. Parole di grande stima per l’ex direttore sportivo, protagonista assoluto anche nei momenti negativi del club, e complice di grandissime trattative di mercato, tra tutte Tevez, Dybala e CR7.

“Alla Juve è arrivato un ragazzo, e adesso va via un uomo maturo e vincente. Ricordo i trofei insieme, ricordo le feste Scudetto, ricordo le trattative di mercato e le sue chiamate alle 7.30 del mattino. Ha gestito la situazione nel miglior modo possibile, insieme abbiamo deciso di intraprendere due percorsi diversi”

LEGGI ANCHE: Juventus, parole al veleno dopo l’esonero: “Mi hanno cacciato! Ecco la verità”

Juventus: atteso il nuovo ad

Fabio Paratici lascia la Juventus, e intanto il club bianconero continua la sua rivoluzione in dirigenza. Oltre all’arrivo di Max Allegri, è atteso il nuovo ad: arriverà Arrivabene, il quale lascerà la Formula1 per dedicarsi al nuovo incarico nella Vecchia Signora.

POTREBBE INTERESSARTI: Juventus, diventa a sorpresa il nuovo amministratore delegato: lascia la F1