Serie A: esclusione per Milan, Juventus e Inter. Annuncio dell’ad

Marotta Agnelli
Beppe Marotta e Andrea Agnelli (Getty Images)

Serie A, si è parlato di una clamorosa esclusione per il Milan, la Juventus e l’Inter: arrivano le dichiarazioni importanti da parte dell’amministratore delegato che ha rilasciato un’intervista ai microfoni di ‘Sky Sport’.

Luca Percassi (www.gettyimages.it)

Percassi sull’eliminazione di Juventus, Inter e Milan

Serie A, esclusione di Juventus, Inter e Milan: parla l’amministratore dell’Atalanta, Luca Percassi. Anche quest’ultimo ha voluto dire la sua per quanto riguarda il progetto che, a quanto pare, non partirà mai visto il ritiro di più della metà dei top club europei che avevano aderito a questa iniziativa. L’ad ha voluto smentire alcune voci che sarebbero partite da Bergamo, che hanno riportato come avesse chiesto l’eliminazione definitiva delle tre squadre italiane: Juventus, Inter e Milan.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>Superlega, il presidente di Serie A durissimo: “Marotta e Agnelli sono dei traditori”

Ad Atalanta accusa: “Mai chiesta la loro esclusione

Serie A, esclusione di Juventus, Inter e Milan: la ‘Dea’ ci ha tenuto a chiarire alcune cose poco prima della conferenza prepartita di Gian Piero Gasperini (domani pomeriggio è in programma il match di campionato tra la Roma e i nerazzurri). Percassi ha iniziato dicendo: “Il calcio è dei tifosi, ma ci tengo a precisare che il nostro club non ha mai chiesto l’eliminazione dalla Serie A dei tre club che hanno aderito alla Superlega. Anche se ribadisco quello che già pensavo in precedenza: si fonda su principi sbagliati. Sbagliare è umano, fortuna che le società in questione stanno ritornando sui loro passi. Tutte le squadre meritano rispetto e devono essere rappresentate“.

LEGGI ANCHE >>>Superlega, il tecnico della big italiana rompe il silenzio: “Orgoglioso della scelta”

Luca Percassi (www.gettyimages.it)

Percassi: “La gente deve sapere che tutto è possibile

Serie A, esclusione di Juventus, Inter e Milan: Percassi sta con Ceferin. Proprio come il presidente dell’UEFA l’ad ha concluso dicendo: “Le competizioni UEFA hanno bisogno di squadre come la nostra, la Dinamo Zagabria, Rangers e tante altre sorprese. Il pubblico deve capire che tutto è possibile, tutti devono avere l’occasione di vincere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>Superlega, guerra in Lega: escluse Milan, Inter e Juventus dalla Serie A

Il calcio è dinamico ed è imprevedibile, ma soprattutto è di tutti. Nei consigli di Lega non si parla più solo di calcio ma di fondi. E’ ora di cambiare!“.