Diritti TV Serie A, amministratore deleg. Dazn: “Si vedrà di più pagando meno”

Rimborso DAZN
Rimborso DAZN (Getty Images)

Diritti tv Serie A, parla l’amministratore delegato di Dazn, Veronica Diquattro. Quest’ultima ha rilasciato un’intervista all’Ansa dopo aver battuto il colosso Sky.

Serie A
Serie A (Getty Images)

Diritti tv Serie A, parla l’ad di Dazn

Dazn ha vinto: ha conquistato i diritti tv della Serie A fino al 2024. Sono ben sedici le squadre che hanno votato a favore, mentre sono state solamente quattro quelle contrarie (Crotone, Genoa, Sampdoria e Sassuolo): questo è stato il verdetto dell’assemblea della Lega. La cifra che incasseranno i club si avvicina intorni ai 840 milioni di euro a stagione; in base all’accordo raggiunto, Dazn trasmetterà tutte le partite del massimo campionato italiano: sette gare in esclusiva e le restanti tre in co-esclusiva con un’altra emittente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> UFFICIALE – Diritti TV Serie A, il triennio 2021-24 va a DAZN: tutti i dettagli

Diritti tv Serie A, le parole della Diquattro

Diritti tv Serie A, queste le parole dell’amministratore delegato di Dazn, Veronica Diquattro: “Cosa cambia per l’utente? Molto semplice. L’esperienza del calcio in tv sarà ancora più ricca ed interattiva grazie a tantissime novità. Il prezzo? Sarà molto più accessibile rispetto a quello che è attualmente in vigore. Si tratta di una vera e propria svolta epocale per tutti noi che lavoriamo qui. Prima della fine del campionato comunicheremo con una nota ufficiale le nuove offerte”.

LEGGI ANCHE >>> Diritti Tv Serie A, DAZN da record batte Sky: accordo con Tim, la decisione ufficiale

DAZN Serie A
DAZN Serie A (Getty Images)

Diritti tv Serie A, la Diquattro: “Vogliamo ancora migliorarci

Diritti tv Serie A, l’ad di Dazn continua dicendo: “Il passaggio della visione lineare, quello della pay tv da uno a molti, fino ad arrivare alla visione streaming era solamente il nostro primo grande passo. Ora intendiamo superarci ed offrire tutte le nostre novità ai nostri clienti. Vogliamo sfruttare tutte le nostre potenzialità. Sarà completamente tutto nuovo, siamo pronti ad immergerci. Ci stiamo lavorando costantemente per migliorare i nostri servizi”

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Flop Sky e DAZN, crollo choc degli abbonati: gli italiani dicono addio alla pay tv

Una brutta notizia per Sky che si è dovuta per forza arrendere: hanno offerto “solamente” 70 milioni di euro alla Lega per il pacchetto triennale.