Fiorentina, Prandelli si ritira? La lettera: “C’è un’ombra dentro di me…”

Fiorentina Prandelli lettera
Fiorentina, Cesare Prandelli (Getty Images)

Cesare Prandelli saluta la Fiorentina e annuncia l’addio: il tecnico si ritira? Lettera strappalacrime del tecnico, che ha deciso di salutare Firenze a modo suo.

Fiorentina, Cesare Prandelli scrive una lettera: si ritira?

Cesare Prandelli dà il suo addio alla Fiorentina, scrive una lettera al popolo viola. Diverse le sue parole, in cui racconta il motivo delle sue dimissioni, che sono arrivate nel corso della mattinata. Prandelli saluta la Fiorentina, spiegando i motivi della scelta. Una decisione che viene appunto spiegata all’interno della lettera, con un forte disagio personale che il tecnico stava vivendo nel corso della sua esperienza. L’ufficialità delle dimissioni arriva tramite le sue parole. Non molto tempo fa e a seguito della vittoria contro il Benevento, il tecnico si definiva scarico e svuotato. Ora spiega, in maniera chiara, le sue motivazioni.

LEGGI ANCHE >>> Fiorentina, dimissioni Prandelli! Ribaltone in panchina

Fiorentina, la lettera di Prandelli: “Non sono più io”

Arrivano le dimissioni di Cesare Prandelli, che scrive una lettera. Al popolo di Firenze, parla in maniera chiara: “Si accumulano scorie e veleni, che talvolta ti presentano il conto tutto assieme. Mi trovo in un momento di assurdo disagio, che non mi permette di essere ciò che sono. E’ probabilmente il troppo amore per la città, che sono stato cieco davanti ai primi segnali che qualcosa non andava, dentro di me qualcosa non era più al suo posto”.

Prandelli lettera Fiorentina
Fiorentina, Cesare Prandelli (www.gettyimages.it)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Fiorentina, Prandelli: “Sono molto stanco, dentro sono vuoto ma felice”

Fiorentina, le parole di Prandelli: sofferenza interna per il tecnico

La Fiorentina perde Prandelli, che in una lettera spiega il suo disagio. Non è più sereno il tecnico, e lo spiega con le sue parole: “Mai vorrei che il mio disagio fosse non solo recepito, ma che condizionasse anche le prestazioni della mia squadra. Dentro di me è cresciuta un’ombra che ha cambiato il mio modo di vedere le cose. Ringrazio Rocco Commisso, Barone, Pradè, sono sempre stati vicini a me e la squadra, ringrazio Firenze che capirà la mia scelta. Sono consapevole che la mia carriera possa finire, ma non voglio avere rimpianti. Voglio fermarmi e ritrovare veramente chi sono”. 

Prandelli Fiorentina
Fiorentina, dimissioni Prandelli