Napoli, De Laurentiis: “Gattuso ha rinnovato. Osimhen? FIFA e UEFA pessime”

Napoli, De Laurentiis DAZN
Napoli, De Laurentiis (Getty Images)

A che punto è il rinnovo di Gennaro Gattuso con il Napoli? Aurelio De Laurentiis, presidente del club partenopeo, ha parlato ai media presenti all’inaugurazione della stazione della Cumana Mostra-Maradona, svelando importanti novità sul futuro di Gattuso.

Calciomercato Napoli, rinnovo Gattuso: annuncio di De Laurentiis

“Passeggiare nel posto che ripercorre la storia del Napoli dal 1926 fino ai giorni nostri è meraviglioso. Un Napoli glorioso, reso ancora più glorioso da una stella che purtroppo non c’è più: Diego Armando Maradona. Diego campeggia però con la corona in testa come un re tra i vari murales di questa stazione. Molto presto sarà inserito anche Osimhen, che sarà l’astro dei prossimi sei anni visto che ha un contratto con noi di cinque anni più uno. È scontato dire che puntiamo molto su di lui”.

Rinnovo Gattuso? Ci siamo messi d’accordo un mese e mezzo fa. Ora serve il tempo di scrivere i contratti e passarli ai legali che lo rappresentano in Portogallo. Ci siamo già stretti la mano ed entrambe le parti hanno accettato le condizioni. Si tratta solo di mettere tutto nero su bianco“.

Calciomercato Napoli, rinnovo di Gattuso e cessione importante

Calciomercato Napoli
Napoli, Gennaro Gattuso (Getty Images)

Napoli, De Laurentiis: “Infortunio di Osimhen colpa di FIFA e UEFA”

Il Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis, poi, ha parlato del ricorso in atto contro la sconfitta a tavolino patita contro la Juventus. E non ha scansato critiche a FIFA e UEFA sulle gare delle Nazionali in tempo di Covid-19 che hanno portato all’infortunio di Victor Osimhen.

Ricorso per la sconfitta a tavolino con la Juventus? “Abbiamo presentato ieri il ricorso e ora aspettiamo con grande tranquillità e serenità il giudizio del terzo grado”.

Infortunio di Osimhen? “Mandare i giocatori in Nazionali per delle partite che non servono a niente significa a mio giudizio offendere le tifoserie di tutto il mondo. Secondo me o chi sta alla FIFA e alla UEFA non è all’altezza di capire certe cose da un punto di vista imprenditoriale oppure non ci si vuole proprio interrogare. Mi chiedo perché questo calcio non si deve mai attualizzare. Col Covid-19 è cambiato tutto, la nostra vita ne risentirà anche in futuro e quindi bisogna inevitabilmente rivedere anche le regole che riguardano il calcio internazionale“.

Napoli, caos su Maradona: le ultime

Napoli De Laurentiis
Napoli De Laurentiis (Getty Images)

De Laurentiis: “Stadio del Napoli per Maradona? Ci siamo”

De Laurentiis, poi, ha parlato dello Stadio del Napoli che sarà dedicato al compianto Diego Armando Maradona.

Come si chiamerà lo stadio dedicato a Maradona? “Lo stadio deve innanzittutto essere dedicato a Maradona. Negli anni passati io stesso avevo pensato di dedicare proprio a Diego uno stadio nuovo del Napoli, se si fosse mai costruito. Ora che è venuto a mancare il nostro sindaco ha avuto il sentiment corretto di dedicarglielo. Il nome lo valuteremo oggi pomeriggio, quando incontrerò personalmente De Magistris e avremo modo di parlarne“.

De Laurentiis Maradona
De Laurentiis Maradona (Getty Images)