FIGC, Gravina sull’ASL: “Figuraccia per il calcio italiano nel mondo”

figc gravina ASL
FIGC, le parole di Gabriele Gravina sull'ASL

FIGC, Gravina accusa l’ASL: “Cattiva figura per l’Italia”

Si è tenuto il Consiglio Federale oggi, all’interno del quale era presente ovviamente il presidente della FIGC, Gabriele Gravina. Si è molto discusso per la questione legata all’ASL, che ha fermato diversi calciatori, impossibilitati a partire verso le proprie Nazionali. Ha parlato così il presidente Gravina, al margine dello stesso Consiglio Federale. Queste le sue parole, riportate dal quotidiano Il Messaggero.

LEGGI ANCHE >>> FIGC, Gravina: “Non fermate il calcio, 2 miliardi di perdite”

FIGC, le parole di Gravina: che accusa all’ASL

Ha parlato dopo il Consiglio Federale, il presidente della FIGC, Gabriele Gravina. Ce l’ha con le ASL, in merito alle decisioni prese, che hanno impedito ai calciatori di lasciare l’Italia: “Se devo dirvi la verità, sono seriamente preoccupato per quello che è il mancato coordinamento con alcune ASL, perché si è trattato di mancata disponibilità da parte dei calciatori a livello internazionale e tutto questo comporterà delle sanzioni. Ci siamo mossi con i Ministri, che sono organi competenti. Da questo punto di vista, inutile nascondersi: con il mondo, l’Italia, fa una figuraccia tremenda”. 

FIGC Gravina
FIGC, Gravina: le accuse alle ASL

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> FIGC, Gravina sul protocollo: “Abbiamo chiesto cambiamenti”

FIGC, Gravina sul caso Lazio e non solo

I colleghi di Sky Sport, hanno mandato in onda uno stralcio dell’intervento del presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ai loro microfoni. Ecco quanto riportato dalla redazione di Stopandgoal.com, sulle sue parole: “Per rendere il protocollo omogeneo per tutti, basta leggerlo e applicarlo correttamente. Vale pure nell’ultimo caso della Lazio, non conosco i risultati delle indagini. Vedremo poi quale sarà il risultato. 

Sull’idea di una centralità per i tamponi: “Condividiamo l’idea della centralità dei tamponi, la Federazione ha le sue proposte, con diverse società ne hanno fatte. L’auspicio è che ci sia una centralità di gestione di tutte e tre le leghe”. 

E intanto, quest’oggi, si attendono gli esiti in merito alle decisioni di Juventus-Napoli – bagarre in cui è coinvolta anche l’ASL – e di Hellas Verona-Roma, entrambe le partite perse a tavolino dai club del centro-sud. Presto, arriveranno nuovi aggiornamenti.

figc gravina ASL
FIGC, Gabriele Gravina (Getty Images)