Inter, Marotta è una furia a Sky l’arbitro Piccinini e il VAR

Calciomercato Inter, l'annuncio di Marotta
Calciomercato Inter, Beppe Marotta (Getty Images)

Subito dopo la fine della partita tra Inter e Parma è intervenuto l’amministratore delegato dei nerazzurri, Beppe Marotta, ai microfoni di ‘Sky Sport’.

Marotta Inter
inter marotta (www.gettyimages.it)

Le parole di Marotta dopo Inter-Parma

Non si è presentato subito ai microfoni di ‘Sky Sport’ l’allenatore dell’Inter, Antonio Conte, ma l’ad Beppe Marotta. Queste le sue dichiarazioni raccolte dalla nostra redazione: “E’ un intervento senza alibi il mio. E’ doveroso da parte mia esprimere la nostra considerazione riguardo gli arbitraggi: il VAR è l’unico strumento che abbiamo per comunicare. In premessa dico che c’è un voto normativo, regolamentare: il VAR interviene solo in caso di errore dell’arbitro.

Anche oggi c’era un palese rigore a nostro favore: o l’arbitro presta più attenzione oppure la tecnologia deve essere utilizzata. Si creano situazioni di forti disagio. Probabilmente nulla sarebbe cambiata perché la nostra prestazione non è stata all’altezza. Credo che tutto il mondo del calcio sia stato favorevole a questo strumento che serve a limitare gli errori.

Un episodio del genere serve proprio per chiarire la situazione. In area di rigore, se questo sfugge, la tecnologia serviva eccome. Il rigore era certo, mi pare ovvio. Non sono qui per protestare, ma per fare una denuncia. E’ giusto che la classe arbitrale debba stare più attenta.

beppe marotta inter
beppe marotta inter (www.gettyimages.it)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Inter-Parma 2-2: Brozovic e Perisic salvano i nerazzurri

Marotta a Sky è una furia contro l’arbitro

Credo che la penalizzazione, fattore che avviene per tutti i club non solo per noi, ma quando l’errore parte dall’arbitro…non è colpa sua che nemmeno doveva arbitrare. Anche in Benevento-Inter c’è stato un altro rigore non dato a nostro favore. Ripeto, non è un alibi per il pareggio conseguito, ma solo per quello che si è visto. 

Ritengo che la comunicazione tra arbitri e società deve avvenire più spesso. Sono qui con grande serenità senza accusare nessuno. Se ci fossero più momenti per confrontarsi non sarebbe male e si creerebbe meno tensione. Fino ad oggi riunioni vere e proprie non ce ne sono state. 

Mi aspettavo un Inter diversa, ma il campionato è lunghissimo. Abbiamo riacciuffato una partita particolare. Ci deve essere massima serenità, aver pareggiato ha un grande significato, anche se prima della partita non pensavo ad un pari“.

LEGGI ANCHE >>> Inter-Parma, infortunio per Pairetto prima del match. Arbitra Piccinini