Rapina a Luca Toni, assalto a mano armata: presenti anche i figli, momenti di terrore

rapina Luca Toni

Rapina a Luca Toni: attimi di terrore anche per i suoi bambini, assalto alla villa a mano armata

Un bruttissimo episodio di criminalità. Rapina a Luca Toni, campione del Mondo 2006 ed ex Fiorentina, a mano armata.

I malviventi hanno fatto passare un bruttissimo momento all’ex centravanti della Nazionale italiana. In casa, come rivelato dai colleghi della Gazzetta di Modena, erano presenti anche i suoi bambini.

Un’arma impugnata e volto coperto, questa la ricostruzione di quella che è stata la rapina a Luca Toni, che ha vissuto attimi di terrore presso la sua villa di Montale nel Modenese. Tutti i valori consegnati, con i malviventi che lo hanno prima intimato e poi si sono dati alla fuga.

Le minacce sarebbero arrivate, stando a quelle che sono le ricostruzioni, solo a Luca Toni, senza prenderla con i piccoli. Gli stessi bambini, però, si trovavano comunque nell’abitazione.

Luca Toni, il post dopo la rapina: “E’ successo giovedì sera, vi racconto tutto”

Una brutta situazione quella vissuta da Luca Toni, nella rapina di giovedì sera, avvenuta nel corso dell’orario di cena. La Scarpa d’Oro 2005/2006 ed ex Juventus ha rotto il silenzio e ha parlato così, attraverso un post pubblicato su Instagam, della rapina subita a mano armata, tranquillizzando i suoi tifosi sulle proprie condizioni di salute: “Sta circolando la notizia, allora è giusto dirvi come stanno le cose. Giovedì sera, tra le 19 e 30 e le 21 e 30 ho subito una rapina a mano armata in casa mia, da parte di tre malviventi che indossavano dei passamontagna. Voglio precisare la cosa che conta di più: la mia famiglia sta bene. Non ci hanno fatto niente, non ci hanno fatto male, ma abbiamo subito un bel trauma e un forte spavento”.

Luca Toni poi continua, riferendosi a ciò che i rapinatori gli hanno portato via: “Mi dispiace per le cose che hanno portato via, più che per il valore economico, per il valore affettivo che avevano alcuni oggetti. Sono intervenute le forze dell’ordine, chiamate probabilmente dai vicini che hanno sospettato. Ora vi chiedo solo rispetto e privacy attorno alla mia famiglia. Vi ringrazio, tutti”. 

rapina luca toni
Rapina Luca Toni a mano armata

Le indagini dei Carabinieri sulla rapina a Luca Toni: la ricostruzione

Le telecamere di sorveglianza faranno il loro dovere, assieme ai carabinieri che continuano nelle loro indagini sulla rapina. Stando alle ricostruzioni, sembra che i delinquenti – che erano in quattro forse, perché uno li aspettava in auto per il ritorno – conoscano tutte le abitudini di Luca Toni. Presto verrà fuori tutta la verità, sperando sia a lieto fine.

Luca Toni