Juventus: plusvalenze, il “trucchetto” usato dai bianconeri

La Juventus alla sbarra. I bianconeri sono accusati di falso in bilancio e rischiano grosso.

Juventus: plusvalenze, ecco il “trucchetto” usato dai bianconeri

La Juventus ora rischia grosso. Ma qual è il motivo della contesa? Dalle colonne del Corriere dello SportAlessandro Giudice ha parlato dell’accusa con il quale la Procura di Torino ha chiuso le indagini contro la Juventus, mettendo in evidenza il punto della questione.

Secondo la procura, la Juve sapeva era già a conoscenza di dover pagare ancora gli stipendi nella stagione  2020. La Juventus doveva ancora pagare almeno 3 delle 4 mensilità ufficialmente depennate ma ha lasciato intendere agli investitori ed al mercato di aver consolidato un risparmio di spesa.

Questo tipo di manovra da parte della Juve si è ripetuta negli anni successivi con un trascinamento di costi da parte della società.

Questo secondo le accuse della Procura era funzionale a rendere le perdite meno vistose agli occhi di chi doveva investire, spostandole in avanti. In questo modo anche le società di revisione (Deloitte) ha mosso rilievi al bilancio 21/22, evidenziando differenze tra le perdite contabilizzate e quelle vere. Da questo ne è conseguito anche un patrimonio netto alterato.

 

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

agnelli
agnelli

Juventus: cosa sta succedendo con la Procura

L’argomentazione della Juve agli occhi della Procura nell’inchiesta sulle plusvalenze secondo cui le differenze si compensavano nel triennio,  non sembrano aver convinto perchè come ha sottolineato Giudice al Corriere della Sera “il bilancio annuale deve fornire ogni anno quella che è la situazione attuale e corretta della dinamica economica, non bisogna indurre in errore ignari risparmiatori (o investitori) che comprano azioni”.

Cosa rischia la Juventus?

Per il club è difficile pensare non solo ad una multa (che può variare da 51mila euro a 1,5 milioni), ma è diversa la situazione dei dirigenti indagati visto che il massimo della pena sarebbero i sei anni di reclusione.

Se le alterazioni di bilancio fossero anche servite a rientrare nei parametri di iscrizione al campionato allora ci sarebbe penalizzazione.

LEGGI: Juventus: Bonucci e Cuadrado nella bufera, il motivo

Esonero Allegri, Juventus - stopandgoal.com (La Presse)
Esonero Allegri, Juventus – stopandgoal.com (La Presse)