Roma, Mourinho si scaglia contro i suoi calciatori: “Imparate subito!”

La Roma di José Mourinho batte l’Empoli di Paolo Zanetti al Carlo Castellani. I giallorossi si impongono per 1-2 con i gol di Dybala e Abraham: a nulla serve il gol del momentaneo pareggio di Bandinelli.

Roma, Mourinho contro i suoi: “Abbiamo regalato molto”

Al termine di Empoli-Roma, José Mourinho ha analizzato la grande vittoria dei suoi contro i giallorossi. Ecco le sue dichiarazioni ai microfoni di DAZN.

Abbiamo perso l’ultima di campionato e le ultime due. Perdere una terza partita sarebbe stato emozionalmente complesso. I tre punti sono fondamentali per noi, per andare avanti nel nostro percorso. La partita è stata molto complessa, contro una squadra che gioca molto bene, meglio dell’anno scorso”.

Vittoria Roma?Dopo il 2-1 abbiamo avuto altri palloni per finire la partita ma abbiamo anche regalato tanto all’Empoli. Poi alla fine i 7 minuti di recupero hanno fatto sembrare la gara infinita“.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

Mourinho
Mourinho – Stopandgoal.com

Mourinho a DAZN: “I calciatori devono imparare a mettersi in competizione”

Abraham?Abbiamo cambiato il modo di recuperare la palla e lui è un calciatore di un livello incredibile. Giocare con Dybala nella posizione di Pellegrini diventa difficile attaccare. E senza Zaniolo poi diventa sempre più complesso, perché è poderoso, si porta gli avversari, va in profondità, crea pericoli. Così diventa difficile creare grandi azioni collettive ma dico sempre che Abraham potrebbe fare di più. Secondo me è un attaccante che ha ampiezza: io se fossi in lui sfrutterei al meglio le situazioni con i quinti e con Dybala. Deve imparare a convivere con Belotti”.

Mentalità Roma?Io penso che in mentalità siamo cresciuti molto rispetto all’anno scorso. A livello di crescita di gruppo e nelle emozioni, di saper vivere nelle difficoltà, siamo cresciuti. Quest’anno le aspettative sono molto alte perché abbiamo preso un campione come Dybala che in condizioni normali non giocherebbe nella Roma. E parlo di livello economico delle altre squadre. Ma noi dobbiamo ancora crescere dal punto di vista tecnico-tattico. E dobbiamo anche crescere anche la competizione interna per puntre a vincere. Invece alcuni calciatori qui non lo accettano”.

LEGGI ANCHE >>> Empoli-Roma, Zanetti si ferma al cospetto di Mourinho: gli highlights

Mourinho: “Zaniolo lavora come un animale”

Europa League?Noi andiamo passo dopo passo, è sicuramente più difficile della Conference League. Con una rosa come la nostra, però, diventa complesso perché abbiamo parecchi infortunati“.

Zaniolo?Quello che ha fatto per stare qui è stato assurdo: ha lavorato come un animale, ha rischiato, si è anche preparato per entrare in campo dopo l’1-1. Lui è un esempio su cosa significa indossare la maglia della Roma“.

LEGGI ANCHE >>> Ultime notizie Roma: tutto deciso per l’addio a gennaio