Serie A, c’è aria di dimissioni? “Solo chi paga è indispensabile…”

Clamoroso annuncio in una storica piazza della nostra Serie A, particolarmente turbolenta quest’anno a causa del mercato

Serie A, arriva l’annuncio in conferenza sulle dimissioni

Il video del suo litigio quest’estate ha fatto il giro del web e le polemiche non si sono placate nemmeno dopo le strette di mano ostentate davanti alle telecamere. Oggi in conferenza i toni ovviamente sono stati molto più distesi rispetto a qualche settimana fa, ma la stoccata è arrivata in ogni caso.

Accanto alla soddisfazione per il lavoro fatto negli scorsi anni ed alla fiducia nella stagione appena cominciata, c’è spazio anche per la più classica delle frecciatine.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

Quando gli chiedono del suo futuro infatti, Davide Vagnati fa (volutamente o no) un’allusione alle dimissioni da dirigente del Torino: “Di indispensabile nella società, oltre ai tifosi e alla storia, è qualcuno che metta i soldi, noi per fortuna ce l’abbiamo“.

serie a dimissioni vagnati
Nicola e Vagnati, stopandgoal.com (LaPresse)

Il riferimento è ovviamente a Urbano Cairo, proprietario del club. L’allusione di Vagnati ad oggi non trova conferma in fonti vicine alla società, ma chissà che le sue parole non possano “invecchiare” bene da qui a fine stagione.

Torino, le parole di Vagnati: spuntano 3 retroscena

Detto quindi che ad oggi le dimissioni di Vagnati a Torino non sono probabili, vediamo anche quelle che sono state altre dichiarazioni da parte del ds.

Oggi infatti è intervenuto in conferenza stampa per commentare il mercato: “Sono soddisfatto ma il voto lo daremo a fine stagione, ma sono contento per come sono andate le cose. Praet? Nessun rammarico, abbiamo provato a portarlo qui, lo voleva anche il calciatore, ma il Leicester ha deciso di trattenerlo, tutto qui“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> La lite Juric-Vagnati

Anche Brekalo voleva tornare“, svela Vagnati, “ma non era corretto. Voglio giocatori che vogliono il Torino. Abbiamo provato a riprendere Pobega, ma il Milan non ha voluto nemmeno parlarne”. 

torino dimissioni vagnati
Davide Vagnati, stopandgoal.com (LaPresse)

Non solo Juric, Vagnati chiude anche il caso Lukic-Torino

Altro caso che ha fatto gridare dimissioni a qualcuno è stato Lukic. Ma Vagnati getta acqua sul fuoco: “Diciamo che quel giorno (alla vigilia del debutto a Monza, ndr) le temperature erano alte e lui ha avuto un colpo di sole. E’ comunque adesso tutto risolto, ma quel giorno a Monza è stata molto bella la risposta della squadra. Rinnovo? Ne stiamo parlando, vediamo come evolve la situazione, proveremo a trovare un accordo“.