Ferrerio in fin di vita a causa di uno scambio di persona: Bologna prega

Un fatale scambio di persona ha portato all’aggressione di Davide Ferrerio, di 20 anni, che si trovava dai parenti a Crotone.

Davide Ferrerio aggredito: tifosi in pellegrinaggio

Le indagini della Procura di Crotone hanno accertato che dietro l’aggressione di Davide Ferrerio c’è uno scambio di persona. L’aggressore è già stato individuato ed arrestato: si tratta di Nicolò Passalacqua. In questo momento l’aggredito si trova all’ospedale Maggiore di Bologna: sabato mattina sarà organizzato pellegrinaggio alla Madonna di San Luca dai tifosi rossoblu.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

Gli investigatori sono riusciti a ricostruire gli eventi tramite le immagini dei sistemi di videosorveglianza, dei cellulari coinvolti e le testimonianze dei presenti. Davide non conosceva Passalacqua, il quale a sua volta, stava cercando un uomo che aveva adescata una sua amica minorenne. Proprio quest’ultimo, approfittando degli eventi, ha favorito lo scambio di persona.

aggressione ferrerio
Davide Ferrerio, stopandgoal.com (LaPresse)

Aggressione Davide Ferrerio la ricostruzione degli eventi

Ferrerio attendeva un amico in via Vittorio Veneto, Passalacqua invece era con la citata amica minorenne, la quale aveva fissato un incontro con un terzo soggetto di 31 anni, conosciuto su Instagram. La madre di lei aveva acconsentito all’incontro, con il solo fine però di scoprire la sua identità, visto che sui social aveva un account con un nome di fantasia.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Il Torino spinge per Barrow: i dettagli

Così la ragazza e gli altri si sono recati all’appuntamento ma il 31enne ha negato di essere la persona interessata. E anzi, allontanandosi, ha scritto alla ragazza su Instagram sempre attraverso lo stesso profilo di essere in attesa di lei, indossando una camicia bianca. A quel punto Passalacqua ha individuato erroneamente Davide Ferrerio.

ferrerio aggressione bologna
Davide Ferrerio, stopandgoal.com (Instagram)

Quest’ultimo, spaventato dall’avvicinarsi minaccioso di uno sconosciuto prendeva ad allontanarsi ma veniva raggiunto e aggredito con una ginocchiata allo sterno e due pugni in volto.

Bologna, tifosi in pellegrinaggio per Davide Ferrerio

Come accaduto già per Sinisa Mihajlovic, i tifosi del Bologna hanno deciso di intraprendere un pellegrinaggio alla Madonna di San Luca per un miglioramento delle condizioni di Davide Ferrerio. Già nel corso delle ultime partite la curva felsinea ha mostrato la vicinanza a lui e alla sua famiglia.