Calciomercato: stanno comprando anche Barak, annuncio

Luciano Spalletti e Gabriele Cioffi hanno parlato dopo la gara tra Verona e Napoli, fornendo diversi spunti di mercato

Intervista a Spalletti dopo Verona-Napoli

Luciano Spalletti, tecnico del Napoli, ha parlato a DAZN dopo la gara contro il Verona:

Gara? “Non è una partita che dice quale sarà il percorso. Vittoria netta ma serve tempo, alcune le delle scelte e delle prese di campo non sono andate bene. Bisognava far emergere la qualità”.

 

Zielinski ? “Zielinski è oggi è stato perfetto negli inserimenti e nei ripiegamenti. Non ha perso nemmeno un pallone, oltre al grandissimo gol. É il primo a essere rammaricato per quella che è stata la scorsa stagione. Ha fatto vedere che questa stagione sarà diversa”.

Lobotka? “Lobotka sembrava Iniesta oggi, ha fatto uscire la squadra dando spazio. Ha dato il La a delle ripartenze incredibili. Quando parte non lo riesci più a fermarlo”.

Kvara ? «Ha fatto vedere in alcuni momenti di essere leggero, ha fatto cose per sbloccare la gara nel primo tempo. Ha fatto giocate importanti e un gol bellissimo, poi ha avuto un problemino, sentiva un muscolo tirare, secondo me migliorerà molto».

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

Barak
Barak

Intervista a Cioffi dopo Verona-Napoli, Barak via?

Gabriele Cioffi, allenatore dell’Hellas Verona, ha parlato nel corso di un’intervista concessa a DAZN dopo la sconfitta col Napoli di oggi:

Gara? “Siamo un cantiere aperto e ci troviamo in un momento un po’ così. Stiamo ad aspettare dei giocatori che possano portare esperienza al gruppo che arriveranno dal mercato. Io mi sento molto fiducioso. Aspettiamo il 31 agosto per caprie chi saremo. Attendiamo i giocatori necessari per aumentare l’esperienza della squadra”

 

Addio di qualche big? “L’idea nostra sul mercato è quella di prendere due difensori e magari anche un centrocampista. Il 4-3-3 è stato dettato da questo momento. Se il mercato ci darà una mano con l’arrivo di due trequartisti cambieremo col 4-2-3-1. Quando un giocatore sa di andare via va preferisco non metterlo in campo, vedi Simeone (riferimento a Barak, ndr).

Questa zona di grigio è normale che possa alimentare qualche difficoltà. I giovani vanno inseriti in un contesto di crescita. Obiettivo salvezza? Quando ho parlato di battaglia mi riferivo a questo. E’ un momento di caos, dobbiamo per forza di cose rimanere lucidi, avere fiducia e battagliare”.

LEGGI: Calciomercato: comprano Barak ma non il Napoli, la svolta

cioffi spalletti
cioffi spalletti