Rigore Milan, Udinese su tutte le furie: è Marino contro tutti

Il Milan batte l’Udinese 4-2 ma ci sono già polemiche arbitrali per un rigore concesso ai rossoneri. Un rigore per i rossoneri ha avviato la rimonta della squadra di Stefano Pioli che, poi, è riuscita a portarsi a casa 3 punti fondamentali per il futuro.

Rigore Milan, l’Udinese fa polemica: le parole di Marino

Milan Udinese termina 4-2: il primo gol dei rossoneri lo ha segnato Theo Hernandez su calcio di rigore. L’intervento di Mazzoleni al VAR ha portato l’arbitro di campo, Marinelli, a fischiare il penalty che permesso al Milan di pareggiare il momentaneo vantaggio dei friulani.

L’episodio del rigore per il Milan ha scatenato numerose polemiche in casa Udinese. La dirigenza friulana, già l’anno scorso dettasi penalizzata da alcune scelte arbitrali, non ha digerito “l’errore” di Marinelli al VAR e ha contestato, attraverso le parole del direttore Pier Paolo Marino, ai microfoni di DAZN.

“Io non sono arrabbiato, sono inferocito. Ho fatto tanti anni di calcio e ho sofferto spesso anche con squadre non piccole o comunque medio-grandi. Ci sono delle linee guida, ci fanno delle riunioni e tra 15 giorni torneranno a fare riunioni. E ci spiegheranno delle linee guida che regolarmente vengono disattese”.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

Milan Udinese rigore
Milan Udinese rigore

Rigore Milan, Udinese e Marino infuriati: “Episodio insopportabile”

Il Milan, anche grazie al rigore trasformato da Theo Hernandez, poi ha battuto l’Udinese 4-2, portandosi a casa i primi 3 punti importanti. I rossoneri hanno iniziato con il piede giusto la stagione, con il presupposto di vincere di nuovo la Serie A e cucirsi sul petto la seconda stella.

Pier Paolo Marino, direttore sportivo dell’Udinese ha parlato della decisione dell’arbitro Marinelli e del VAR Mazzoleni di fischiare il rigore. Ecco le sue parole ai microfoni di DAZN.

Oggi l’intervento di Mazzoleni al VAR era completamente fuori logica. Marinelli aveva deciso sul campo, l’arbitro aveva giudicato dal campo. Anche oggi è stato fischiato l’ennesimo il cosiddetto rigorino che non dovrebbe interessare al VAR. L’episodio cambia l’inerzia della partita, perché siamo meno forti del Milan, ci davano per spacciati. Facciamo una bella partita, facciamo gol e ci innervosiscono con queste decisioni insopportabile”.

LEGGI ANCHE >>> Ultime notizie Udinese: vince il Milan 4-2, ecco gli highlights

Udinese, Marino: “Marinelli inadeguato, doveva lasciare tutto al VAR”

Infine, Pier Paolo Marino, ha chiesto spiegazioni alla classe arbitrale sull linee guida da seguire. Il direttore dell’Udinese ha chiosato parlando di cosa si sono detti all’intervallo con l’arbitro Marinelli.

“Spero veramente che ci siano dei chiarimenti adeguati altrimenti le riunioni non servono a niente. Cosa devono dire, poi, i calciatori in campo? Ho chiesto a Marinelli a chiedere cosa fosse andato a fare al VAR, altrimenti doveva lasciare scegliere tutto a Mazzoleni. Io non capisco”.

LEGGI ANCHE >>> Notizie Udinese: tutti pazzi di Pafundi, ecco dove giocherà

Rigore Milan Udinese
Rigore Milan Udinese