FIFA: è caos, gara va rigiocata, Italia spera nel ripescaggio?

La decisione è arrivata in queste ore, una gara di qualificazione dei Mondiali non è stata regolare.

FIFA: la partita non  regolare, deve essere rigiocata

La FIFA è obbligata a far giocare nuovamente una gara di qualificazione ai Mondiali. Secondo le ultime notizie in arrivo dal Sud-America, la federazione internazionale di calcio avrebbe già dato il suo Ok. Brasile-Argentina si rigiocherà. Resta da capire come e quando.

Come noto lo scorso  5 settembre 2021 la gara di cartello del calcio sudamericano è stata fermata dopo 5′ di gioco con tanto di ingresso in campo nell’Arena Corinthians della Polizia, O meglio, delle forze dell’Agenzia Nazionale di Vigilanza Sanitaria.

La partita fino ad oggi non è stata mai ultimata ed il Brasile ha concluso le qualificazioni con 45 punti mentre l’Argentina con 39 punti. Entrambe le squadre hanno avuto accesso diretto ai Mondiali mentre l’Uruguay è arrivato terzo con con 28 strappando il pass per il Qatar. Dunque, la partita non conta nulla per la classifica del girone e non cambia la situazione delle squadre.

 Come riportato da Infobae è stato comunicato all’AFA (la federazione argentina) che la partita dovrà giocarsi come stabilito dalla FIFA nello scorso febbraio. La gara dovrebbe essere disputata a Brasilia il prossimo 22 settembre.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

neymar
neymar

Argentina: tra Bolsonaro e squalifiche

La gara Brasile-Argentina cadrà proprio a pochi giorni dalla chiusura della campagna elettorale per la rielezione del Presidente Bolsonaro. Dunque, è vista da molti come un modo per fare campagna. Inoltre nell’Argentina giocano tanti calciatori titolari che sono a rischio squalifica e che potrebbero saltare in caso di ammonizione la prima gara del Mondiali. Quali?  Dybala, Lautaro Martinez, Otamendi, Romero e Tagliafico.

Ripescaggio Italia: c’è speranza?

La partita, ovviamente, servirà sulla carta per mettere in regola Brasile e Argentina rispetto alle altre qualificate al Mondiale.

Senza di questa, infatti, si sarebbe creato un appiglio per qualche altra Nazionale per fare ricorso alla stessa FIFA sulla regolarità del cammino delle due squadre verso il Mondiale. Tuttavia, come chiarito in questi mesi, l’Italia non avrebbe diritto al pass nonostante il Ranking visto che le irregolarità arriverebbero da una Nazione Sudamericana.

LEGGI: Calciomercato: se parte un attaccante arriva Neymar, la scelta è fatta

neymar
neymar