Frase shock della conduttrice, il web insorge: “Razzismo verso un bambino”

Frase shock in diretta della conduttrice, che non è passata inosservata. Il video la incrimina, la frase non è stata piacevole, col web che è presto insorto a difesa del bambino stesso. Tra i vari messaggi, anche la risposta del papà.

Frase shock in diretta: razzismo ai danni di u bambino

Brutto episodio, per quanto si è assistito in diretta TV, dopo la retrocessione del Vicenza. Davanti alle telecamere e in collegamento in diretta, uno spiacevole siparietto tra l’inviato, l’intervistato – accompagnato dal figlio – e dalla conduttrice televisiva, Sara Pinna.

Davanti allo stadio Marulla, l’intervista dopo l’esito sportivo tra il Vicenza e il Cosenza, con la condanna per il club vicentino alla retrocessione in Serie C. Presso la TV veneta TVA, l’inviato Andrea Ceroni è stato raggiunto da due tifosi del Cosenza, padre e figlio, che hanno esultato per la permanenza in B della propria squadra del cuore.

Una frase a sfondo razzista, come il web sottolinea a più riprese, da parte della giornalista e conduttrice Sara Pinna, che è intervenuta in diretta, per rispondere al bambino. Riferimento al “lavoro” che un domani il bambino sarà costretto a cercare in Pianura, secondo la stessa giornalista, Pinna.

Razzismo in TV - Stopandgoal.com (Fonte foto: TVA Terzo Tempo Biancorosso)
Razzismo in TV – Stopandgoal.com (Fonte foto: TVA Terzo Tempo Biancorosso)

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

Razzismo in TV: “Un giorno cercherai lavoro qui al Nord”, la ricostruzione

Ricostruendo quelli che sono i fatti, accaduti in diretta TV, la frase della giornalista Sara Pinna, è stata fortemente condannata. Il motivo è legato proprio alla risposta che la conduttrice ha dato al bambino. Dopo la vittoria, il bambino tifoso del Cosenza, ha commentato ai microfoni di Terzo Tempo Biancorosso, all’esterno dello stadio, con queste parole: “Lupi si nasce”. Il riferimento al simbolo del club di Cosenza. In risposta, la conduttrice del programma, ha commentato: “Gatti si diventa. Non ti preoccupare, perché poi venite anche voi in Pianura a cercare lavoro. Frase fuori luogo, che non è affatto piaciuta al papà del bambino che, riascoltandola sul web e in TV, ha anche commentato il tutto, ai danni della stessa giornalista.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Pallone d’Oro 2021: bufera razzismo, l’accusa choc

LEGGI ANCHE >>> Razzismo Koulibaly, attacco ai tifosi “Idioti senza cervello”

Razzismo in TV, il padre del bambino risponde alla conduttrice

La risposta del papà del bambino, alla conduttrice Sara Pinna, non è mancata. Ecco quanto scrive sui suoi social: “Sono il papà di Domenico, mando un messaggio alla gentilissima Sara Pinna. Lei ha dimostrato anzitutto di essere poco sportiva, oltre che ignorante e con non pochi pregiudizi. Domenico è figlio di due imprenditori calabresi, che amano la propria terra. Lei, con la sua qualifica da giornalista, dovrebbe ben conoscere cosa sono etica e morale, due qualità a lei sconosciute a quanto pare. Chi cerca lavoro altrove, lontano dalla propria terra, non deve vergognarsi. Il razzismo non ci appartiene, la invito a visitare la Calabria, per capirne la bellezza”.

Cosenza-Vicenza - Stopandgoal.com
Cosenza-Vicenza – Stopandgoal.com (La Presse)