“Fate schifo”, finale deludente: calciatori aggrediti dai tifosi

Triste vicenda accaduta nelle ultime ore che far riflettere ancora una volta di cosa sia diventato il calcio italiano.

Calciatori aggrediti dai tifosi

Non è la prima e probabilmente non sarà l’ultima volta che in Italia, a causa del calcio, si arrivi a scene simili. Il tutto è successo avanti anche a tantissimi bambini e questo rende ancora più triste la vicenda. E’ nella serata di martedì che alcuni “tifosi” si sono avvicinati in maniera minacciosa a diversi giocatori del Crotone in un parco giochi. Gli stessi giocatori erano con le proprie famiglie a concedersi un poco di svago in città a stagione finita, che si è conclusa con la retrocessione. Dopo un passaparola generale sono arrivati gli ultras del Crotone che hanno minacciato i calciatori di andare via e restarsene chiusi in casa per il deludente finale di stagione.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

crotone calciatori aggrediti tifosi
crotone calciatori aggrediti tifosi

Crotone calcio: tifosi contro calciatori per la retrocessione

Una triste vicenda accaduta avanti anche ai molti bambini presenti. I tifosi del Crotone hanno aggredito i calciatori per la retrocessione, arrivata in un finale deludente. Da gennaio in poi il club è andato giù a picco fino ad arrivare in penultima posizione che è valsa la retrocessione in Serie C. Il Presidente Gianni Vrenna e tutto il Club di Crotone hano condannato l’accaduto. Lo stesso è stato fatto dal Sindaco e tanti altri tifosi. Un brutto episodio arrivato a seguito del ritorno in Serie C dopo 13 anni tra Serie B e Serie A. In soltanto due stagioni, infatti, il Crotone è passato dalla A alla C e i tifosi hanno aggredito i calciatori del Crotone per questo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Juventus: esonero Allegri dopo la Coppa Italia

Crotone: lo sfogo dei calciatori contro i tifosi

Dopo l’aggressione subita da alcuni calciatori da parte dei tifosi del Crotone è arrivato anche lo sfogo di alcuni di questi. Chi ci è andato giù pesante con le parole e senza nascondersi è stato Vasile Mogos, difensore rumeno 29enne del club calabrese. Questo il suo annuncio sui social: “Volevo semplicemente dire due parole alle persone che ci hanno aggredito mentre eravamo alle giostre ieri sera: ma voi veramente pensate di essere tifosi? Quando si retrocede, vuol dire sofferenza per tutti. Si è arrivati alla violenza in un posto con bambini e genitori. Per fortuna questo posto è fatto di bellissime persone, non so posso definirvi persone, voi mi fate schifo”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Inter: nuovo proprietario

crotone tifosi calciatori
crotone tifosi calciatori