Inter, l’eroe del Triplete implicato nel traffico di droga

Sneijder traffico droga
Sneijder traffico droga (LaPresse)

Prima del derby tra Milan e Inter, l’ambiente nerazzurro viene scosso da una notizia che riguarda un ex nerazzurro. Ci sono gravi accuse di traffico di droga e calcioscommesse in un’indagine in Olanda.

Inter, l’eroe del Triplete implicato nel traffico di droga

L’ambiente Inter è scosso da una notizia che coinvolge l’ex eroe del Triplete. Arrivano pessime notizie su un traffico di droga e scommesse illegali che potrebbe mettere nei guai una delle stelle del mondo nerazzurro.

Dall’Olanda arrivano novità che riguardano uno degli uomini chiave dell’Inter di José Mourinhp del 2010.

Secondo le informazioni di De Telegraaf, Dirk Kuyt e Wesley Sneijder sono stati ascoltati come testimoni in un’indagine su un traffico di droga nei Paesi Bassi.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

Sneijder traffico droga
Sneijder traffico droga (LaPresse)

Ex Inter, Sneijder ascoltato per traffico di droga e scommesse

Sneijder e Kuyt, infatti, stavano scommettendo su Edobet, piattaforma illegale legata a una mafia appartenente a un certo Piest S, arrestato all’Aia lo scorso anno.

Wesley Sneijder, infatti, avrebbe accumulato debiti significativi a causa del gioco d’azzardo, suscitando minacce da parte della banda nei confronti di un familiare del giocatore in pensione nel 2019.

Non ci sono ancora aggiornamenti significativi su Sneijder. Minacciato dalla mafia olandese, ha denunciato alla Polizia ma è anche stato ascoltato per scommesse illegali.

LEGGI ANCHE >>> Notizie Inter: Inzaghi fa fuori il titolarissimo

Sneijder Kuyt
Sneijder Kuyt (LaPresse)

Kuyt: “Scommesso per piacere non per soldi”

In questa indagine è stato ascoltato anche Dirk Kuyt, ex stella del Liverpool, che ha scommesso in maniera illegale e in contanti in una stazione di servizio. Ecco le sue dichiarazioni.

“Ho raggiunto un accordo con qualcuno in una stazione di servizio. Ho pensato che fosse bene pagarlo in contanti, in modo da poter giocare in modo anonimo. Non giocavo per soldi ma mi piaceva giocare”.

LEGGI ANCHE >>> Notizie Inter: Inzaghi spiazzato dall’annuncio del suo pupillo

Wesley Sneijder
Wesley Sneijder (LaPresse)