Juventus, duro sfogo di Allegri: il mister rischia l’addio

Juventus e Allegri
Juventus e Allegri

Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri è intervenuto oggi in conferenza stampa prima della gara di Champions: il mister rischia l’addio.

Juventus, addio Allegri: le parole del mister

Dopo la clamorosa sconfitta contro il Sassuolo, Max Allegri ha parlato davanti ai giornalisti prima della gara di Champions. Nel girone le cose non stanno andando male, ma l’aria alla Continassa è molto pesante. Ecco quanto affermato dal toscano: “Ad oggi tutti siamo arrabbiati e dispiaciuti, perché in 5 giorni abbiamo tirato a mare ciò che avevamo messo su 45 giorni di lavoro. Questo ci deve far pensare e dobbiamo impegnarci per uscirne“.

Ma come uscire dalla crisi senza arrivare all’esonero o le dimissioni di Allegri? Il mister sa già come si fa: “Testa bassa e lavorare, quando si vuole risolvere un problema si deve parlare della soluzione, non del problema. Chi vince ha ragione, chi perde ha torto. Adesso ci vuole tempo per tornare a farlo, dobbiamo metterci sotto e costruire poco alla volta“.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

Juventus e Allegri
Juventus e Allegri

Juventus in crisi, parla Allegri

Mister Allegri non vuole pensare all’addio alla Juventus, nonostante i rumour che si susseguono. “Domani possiamo conquistare il primo obiettivo stagionale“, ha affermato l’allenatore, “centrarlo con 2 giornate di anticipo ci permetterebbe di concentrarci per il campionato. Stanno tutti bene, compresi Chiesa e De Ligt, domani deciderò chi va in campo. Gli assenti sono soltanti Kean, Ramsay e De Sciglio”.

Allegri Juventus
Allegri Juventus (Getty Images)

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> I sacrifici della Juve: ecco Vlahovic

Difesa a 3? Se avessi la certezza di vincerle tutte li schiererei così ma non ce l’abbiamo. Si parla di fasi, e di lettura dei vari momenti della gara. Morata? Non si diventa scarsi all’improvviso. A volte le cose girano, altre volte meno“.

Juventus, Max Allegri
Juventus, Max Allegri (Getty Images)

Juventus, il mister striglia i calciatori

Allegri però chiama alla responsabilità i giocatori della Juventus, gli unici che possono cambiare il suo destino: “Sono ragazzi intelligenti, non c’è bisogno di alzare la voce. Nessuno si aspettavadi perdere 2 gare di fila. Bisogna vincere più contrasti, qualche duello in più, non è un problema di valori tecnici, ma di approccio e di mentalità“.