Nuova Calciopoli dopo Inter-Juventus: Moratti sbotta in diretta

Massimo Moratti (www.gettyimages.it)

Dopo il rigore di Inter-Juventus non si placano le polemiche: anche Massimo Moratti, che all’epoca di Calciopoli c’era, è passato all’attacco.

Inter-Juventus, la stoccata di Moratti

Quel rigore concesso alla Juventus non è andato giù a molti tifosi. Qualcuno ha anche fatto notare l’incomprensibilità del VAR, che non interviene in un episodio simile durante Roma-Napoli ed invece cambia la decisione dell’arbitro poche ore dopo.

La questione arbitrale è tornata quindi d’attualità e ne ha parlato in diretta a Radio Kiss Kiss Massimo Moratti, ex presidente dell’Inter defraudato dalla Juventus ai tempi di Calciopoli: “Non siamo a quei livelli, visto che all’epoca c’era una struttura organizzata, però devo aggiungere che con il VAR c’è comunque un uomo che decide…”.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI!

Una dichiarazione sorniona, che riaccende le polemiche, anche per quella che arriva dopo: “A questo punto mi viene da pensare che se anche ci fosse stato il VAR nell’episodio Iuliano-Ronaldo, il rigore non ce l’avrebbero dato uguale“.

Massimo Moratti (www.gettyimages.it)

Inter-Juventus, è polemica sull’arbitraggio

Come in quel famoso Juventus-Inter pre-Calciopoli, anche stavolta la materia del contendere è stata un rigore. Addirittura quelli del programma televisivo Le Iene si sono mossi per avere risposte da Mariani sull’utilizzo che ha fatto del VAR. “Non posso parlare, deve chiedere alle nostre istituzioni, abbiamo un regolamento interno, per parlare devo essere autorizzato“: questa è stata la risposta del fischietto alle domande di Filippo Roma.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Inter-Juventus, la cronaca del match

Moratti
Massimo Moratti (www.gettyimages.it)

Lo stesso programma ha raggiunto telefonicamente anche il presidente attuale dell’AIA, Alfredo Trentalange, che ha concluso in breve tempo la chiamata con un secco “no comment”. Nel mezzo delle polemiche quindi, la classe arbitrale continua a trincerarsi dietro il silenzio.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Inzaghi infuriato dopo il match

Inter-Juventus, come doveva funzionare il VAR?

La normativa è chiara quanto ormai tristemente nota: il VAR può intervenire soltanto in caso di chiaro ed evidente errore. A sentire le parole dell’ex arbitro Paparesta sembra che nel caso di Inter-Juventus, non potesse farlo. Secondo l’ex fischietto infatti in quella situazione c’è stata una precisa scelta, una valutazione da parte di Mariani, per cui non ricorrevano gli estremi per il calcio di rigore.