Manchester: cacciato Solskjaer, scelto il nuovo allenatore

Esonero per Solskjaer
Esonero per Solskjaer

 

Bastone tremenda per il Manchester United durante la sua ultima partita di Premier League contro il Liverpool. Dopo la gara il tecnico Solskjaer rischia il posto.

Notizie Manchester: cacciato Solskjaer, scelto il nuovo allenatore

Ole Gunnar Solskjaer non convince più il Manchester United. Dopo aver salvato la sua panchina grazie alla rimonta fortunata contro l’Atalanta, l’allenatore dei Red Devils torna a tremare. Dopo la partita contro il Liverpool di Jürgen Klopp, potrebbe essere esonerato Ole Gunnar Solskjaer, allenatore dei Red Devils.

Come riportato da Nicolò Schira, il club inglese avrebbe in mente un solo successore: l’unico nome per la panchina del Manchester Uniter ad oggi sarebbe quello di Zinedine Zidane. Il francese è però impegnato in un anno sabatico e questo potrebbe salvare Solskjaer dall’esonero.

Almeno per ora, nessun contatto è andato a buon fine in merito al possibile arrivo dell’ex giocatore e alleantore del Real Madrid a Manchester.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

Esonero per Solskjaer
Esonero per Solskjaer

 

Ronaldo vuole Zidane in panchina

A spingere per l’arrivo di Zidane in panchina al Manchester United, come vi avevamo raccontato nelle scorse settimane, sarebbe lo stesso Cristiano Ronaldo. Il calciatore portoghese, infatti, sarebbe felice di vedere Zizou arrivare sulla panchina dell’Old Trafford. Indubbiamente, la stella portoghese e l’allenatore francese (attualmente senza una squadra) hanno mantenuto un magnifico rapporto professionale dopo i successi al Santiago Bernabéu.

esonero Solskjaer zidane conte
esonero Solskjaer zidane conte

La posizione si Solskjaer dopo la gara

Solskjaer ha un contratto con il MU fino alla metà del 2024 non ha parlato del suo possibile esonero:

“Non c’è molto da dire. È il giorno più nero da quando sono arrivato qui. Non abbiamo fatto abbastanza bene. La responsabilità è mia. Sono io quello che ha preparato la squadra alla partita. Siamo arrivati ​​troppo scarichi, siamo arrivati ​​troppo disuniti come gruppo. Siamo troppo amareggiati. Non sarà facile (recuperare da questo). I giocatori saranno tristi, ma qui ci sono molti leader. Il morale è a pezzi e ora come ora non potrebbe andare peggio”, ha riconosciuto l’allenatore dello United norvegese dopo la vittoria subita contro la rete combinata.

LEGGI: Esonero in arrivo, Antonio Conte non va al Manchester? Le ultime sul suo futuro

Antonio Conte Newcastle
Antonio Conte (Getty Images)