Serie A, ancora un brutto infortunio: si teme un lungo stop

ultime infortunio mandragora torino
Politano, Bonucci, Belotti, Chiesa, Mandragora (Getty Images)

Come annunciato dal club oggi il calciatore si è sottoposto ad un’operazione con una certa urgenza: starà fuori a lungo.

Serie A, il campione a riposo per molto tempo

Il calvario per lui non è ancora finito. Sembrava che ormai fosse pronto a trascinare la squadra verso posizioni nobili di classifica e invece la sfortuna si è accanita decisamente contro di lui. Stiamo parlando di Rolando Mandragora, finito oggi sotto i ferri a causa di un infortunio al menisco. L’operazione è andata bene, ma a questo punto bisognerà aspettare molto prima di rivederlo in campo.

Come chiarito dal Torino infatti, oggi il centrocampista è stato operato dal Professor Stefano Zaffagnini – alla presenza del dottor Daniele Mozzone, responsabile sanitario del Torino Football Club – presso l’Istituto ortopedico Rizzoli di Bologna.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

ultime infortunio mandragora torino
Politano, Bonucci, Belotti, Chiesa, Mandragora (Getty Images)

Torino, out Mandragora: torna tra 40 giorni

Rolando Mandragora potrebbe recuperare dall’infortunio non prima di 40 giorni. Queste sono le notizie che riporta la Gazzetta dello Sport. Il 24enne si è fermato nel primo tempo di Napoli-Torino a causa di un problema al ginocchio. Costretto ad abbandonare il campo, si è subito reso conto della gravità della situazione: l’espressione sconsolata era già un eloquente report medico.

In questi giorni il Toro ha valutato se fosse il caso di intervenire con un’operazione o approcciarsi al problema con una terapia di tipo conservativo, ma alla fine ha prevalso la prima strategia.

ULTIME TORINO MANDRAGORA
Rolando Mandragora (www.gettyimages.it)

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Juric contro Belotti: la stoccata

Torino, Mandragora ha un conto aperto con la fortuna

Davvero dura per Mandragora affrontare l’ennesimo infortunio. Nella sua carriera infatti ha già dovuto affrontare una serie di infortuni che la metà sarebbero bastati a scoraggiare tanti altri suoi colleghi.

Rolando Mandragora e Tiémoué Bakayoko (www.gettyimages.it)

Questa lesione al menisco infatti è il quarto problema fisico grave del classe 1997. Il primo nel 2016 ai tempi del prestito dalla Juventus al Pescara, con la frattura del metatarso che lo costrinse, a 209 giorni di stop. Poi l’intervento al piede, con altri 176 giorni a riposo. Nel 2020 come se non bastasse la rottura del legamento crociato con l’Udinese, con 19 partite saltate.