Barcellona, esonero Koeman: al suo posto l’ex Nazionale

ultime barcellona guti
Guti e Cannavaro (Getty Images)

Mentre il futuro di Ronald Koeman al Camp Nou sembra sempre più minacciato, un ex giocatore del Real Madrid si avvicina al club catalano.

Barcellona, esonero Koeman: ecco chi prende il suo posto

Si prevede che l’olandese lascerà presto il suo attuale lavoro e una sconfitta contro l’Atletico de Madrid sabato potrebbe essere la goccia che fa traboccare il vaso. Lo stesso Simeone, commentando la situazione della panchina catalanta, è apparso in imbarazzo e se l’è sbrigata con un “sta attraversando un momento complicato“.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI!

Sempre da Madrid arrivano le parole del possibile successore di Koeman, l’ex Real Guti. Ecco le parole dell’ex Real, riferite da RMC Sport: “Allenerei il Barcellona? Perché no. Sono disponibile. Voglio dimostrare al mondo che ho le carte in regola per fare l’allenatore“.

Koeman Barcellona
Koeman Barcellona (Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> La verità sulla candidatura di Pirlo

Barcellona, i nomi per il possibile sostituto di Koeman

Non c’è ovviamente solo Guti come possibile allenatore del Barcellona. I catalani hanno una margherita con tanti petali da sfogliare. Oltre al già citato Pirlo, uno dei nomi più suggestivi è quello di Xavi Hernandez. Piaciono anche il CT del Belgio Martinez e Oscar Garcia, ex Celta Vigo ed attuale allenatore del Reims. Non solo: ci sono anche le suggestioni che portano ai nomi altisonanti di Pep Guardiola e Antonio Conte.

Le prossime ore saranno quelle decisive per capire cosa accadrà a Barcellona, per capire se l’olandese Koeman farà le valigie e sarà esonerato dal Barcellona oppure alla fine resterà al suo posto.

bremer barcellona

Barcellona, Laporta blocca l’esonero di Koeman

Non sappiamo se siano dichiarazioni di facciata, ma questo pomeriggio sono arrivate le parole del presidente del Barcellona che bloccano l’esonero di Koeman: “Quando gli infortunati si riprenderanno avremo più margine, Koeman è un culé e un riferimento del barcelonismo. Ho parlato con lui, ho tratto le mie conclusioni, è un riferimento per il Barcellona, ​​apprezzo molto che sia arrivato al Barça in un momento difficile. Abbiamo parlato, non è vero che abbiamo una relazione fredda. Il nostro è un rapporto sincero, lui è una brava persona e penso che pensi lo stesso di me“.