Milan, Pioli si scaglia contro gli arbitri: è polemica

Milan Pioli
Pioli (Getty Images)

Il Milan di Stefano Pioli strappa un pareggio alla Juventus nel posticipo della 4a giornata di Serie A. I rossoneri si fermano in classifica ma agguantano l’Inter, in attesa del Napoli che potrebbe allungare e posizionarsi in vetta.

Milan, Pioli furioso con gli arbitri: è polemica

Al termine del match tra Juventus e Milan, Stefano Pioli ha analizzato il pareggio ai microfoni di DAZN.

Noi siamo venuti qua per vincere la partita. Abbiamo trovato una Juve più attenta e determinata nei primi 20 minuti. Non siamo riusciti a vincere ma la prova è stata positiva”.

Rebic?Io i meriti glieli do sempre. Sa abbinare qualità e quantità, sa giocare in tutti i ruoli e ci sta dando una grossa mano. Credo che nelle sue caratteristiche abbia delle qualità davvero importanti”.

Europa?Oggi abbiamo giocato 48 minuti di tempo effettivo, poi è normale che in Europa facciamo fatica. E’ colpa degli addetti ai lavori, di tutti noi, ma anche degli arbitri che fanno parlare troppo e non cacciano cartellini e fischiano troppi falli”.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI!

Calciomercato Milan, rinnovo Stefano Pioli
Milan Stefano Pioli (Getty Images)

Milan, Pioli: “Ibra e Giroud mancano molto”

Quanto mancano Ibrahimovic e Giroud?Chiaro che mancano molto, ma questo non toglie lo spirito a questa squadra che sa fare bene tutto e non molla mai”.

Prestazione inferiore a quelle passate?Assolutamente no. Abbiamo giocato un buon calcio e subito gol su una grande ingenuità. Hanno difeso basso dopo il gol e ci hanno messo in difficoltà negli attacchi”.

Difficoltà?La coppia difensiva doveva lavorare uno dentro e uno fuori ma la Juve ci ha saputo mettere in difficoltà in molti momenti. Noi non abbiamo cominciato bene e loro sì, malgrado noi li pressassimo con qualità sono riusciti a venirne spesso fuori”.

LEGGI ANCHE >>> Juventus-Milan: Pioli e Allegri pareggiano, gli highlights

Pioli
Pioli (Getty Images)

Pioli: “I giovani si stanno dimostrando molto maturi”

Maturità importante?Sono d’accordo, l’ho notato anche io. Forse l’anno scorso dovevamo sperare in un miracolo, ora siamo consapevoli che nelle difficoltà possiamo dire la nostra. Abbiamo giocato, abbiamo detto la nostra e siamo stati coraggiosi. Abbiamo rischiato ma abbiamo fatto bene.”

Crescita dei giovani?Sono felicissimo delle loro situazioni. Ho sempre notato le loro qualità e ho capito che potevano dare tanto. Sono ragazzi tenaci e credono in quello che si fa. Con questo atteggiamento lavorano con dedizione e senso di appartenenza, e migliorano molto”.

LEGGI ANCHE >>> Milan, accordo con la Juventus? Le ultime

Milan Pioli
Milan, Pioli (Getty Images)