Che figuraccia: anche il saluto di Ronaldo alla Juventus è un disastro

addio ronaldo juventus ultime

Cristiano Ronaldo lascia la Juventus e saluta città e compagni con un video così pieno di errori da risultare tragicomico.

“Grazzie” Juventus: il video saluto di Ronaldo

La fretta dell’evaso? Cristiano Ronaldo alla Juventus era evidentemente un prigioniero. E così anche nel salutarla in fretta e furia, ha commesso più di qualche errore. A nulla è valsa la presenza di fior fior di social media manager. Ha voluto fare tutto lui. Con risultati a dir poco imbarazzanti.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI!

calciomercato ronaldo manchester united
calciomercato ronaldo manchester united

Giustamente ha scelto l’inglese per il suo post su Instagram, perché quando ha optato per l’italiano, nonostante i 3 anni trascorsi nel Belpaese, le cose non sono andate al meglio. “Oggi vado via da un club incredibile“, scrive il campione portoghese, “il più grande in Italia e sicuramente uno dei più grandi in Europa. Ho dato il mio cuore e l’anima per la Juventus e amerò sempre la città di Torino fino alla fine dei miei giorni“.

Le parole di CR7 alla Juventus

I ‘tiffosi bianconeri‘ mi hanno sempre rispettato e ho provato a ripagarli di tanto rispetto lottando per loro in ogni partita, ogni stagione, ogni competizione. Infine possiamo guardarci indietro e renderci conto che abbiamo fatto grandi cose, non tutte quelle che volevamo, ma abbiamo scritto una bella storia insieme“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ronaldo allo United: i dettagli

Dopo aver ricordato alcuni passaggi dell’inno bianconero, scrive infine: “Sarò per sempre uno di voi, siete parte della mia storia come io della vostra. Italia, Juve, Torino, ‘tiffosi bianconeri‘, sarete sempre nel mio cuore“. Il tutto condito da un video nel quale scrive “Grazzie Juventus“. Sì,  Grazzie.

calciomercato Ronaldo Manchester City
calciomercato Ronaldo Manchester City

Ronaldo dalla Juventus al Manchester United: i dettagli

Ronaldo al Manchester United, ora è ufficiale. Ma cos’ha convinto il portoghese? Sicuramente l’aspetto economico. Nonostante la sua età, è riuscito a strappare un biennale da 25 milioni netti all’anno. Mica male per un vecchietto dell’85, che dal canto suo aveva già deciso di lasciare i bianconeri lo scorso aprile, dopo la sconfitta in Champions League contro il Porto.

LEGGI ANCHE >>> Juve, da Madrid il sostituto di CR7

Restano da chiarire ancora gli aspetti economici per quanto riguarda la Juventus: la Vecchia Signora, per evitare la minusvalenza, deve incassare dalla sua cessione almeno 30 milioni di euro, o una contropartita idonea.