Euro 2021, torna l’incubo covid: anche lui è positivo (UFFICIALE)

ultime kulusevski positivo
Chiesa e Kulusevski (www.gettyimages.it)

Ancora il coronavirus a tormentare l’Europeo: dopo averlo addirittura fatto saltare l’anno scorso, oggi sta togliendo alla manifestazione continentale alcuni tra i suoi protagonisti più attesi.

Euro 2021, anche Dejan Kulusevski è positivo

Pochi giorni al fischio d’inizio di Turchia-Italia, match d’apertura di Euro 2021, ed il covid fa un’altra vittima: stavolta si tratta di Dejan Kulusevski. L’attaccante della Juve è risultato infatti positivo al Covid 19, come annunciato dallo stesso allenatore della Nazionale svedese, Janne Andersson. Le sue condizioni ad ogni modo non sono preoccupanti: il giovane classe 2000 andrà in isolamento e ci resterà fino a quando non si sarà negativizzato.

Juventus Kulusevski
Juventus Kulusevski (Getty Images)

Tant’è vero che il ct spera di recuperarlo per la seconda partita: “Speriamo che dopo la partita inaugurale del 14 giugno contro la Spagna, Kulusevski possa tornare in gruppo“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Euro 2021, le parole di Mancini sui convocati

Kulusevski positivo, il medico della Nazionale sulle sue condizioni

Kulusevski positivo, ma non lascia Euro 2021. Dopo l’episodio Busquets, un nuovo caso mette a repentaglio la manifestazione.

Rispetto alle Furie Rosse però, le condizioni della Nazionale svedese danno meno preoccupazione, come testimoniato anche dal dottor Anders Valentin: “Oggi Dejan Kulusevski ha detto alla squadra di medici di avere sintomi di raffreddore e quindi è stato sottoposto all’istante ad un test per il coronavirus che ha dato esito positivo. Da allora, Dejan è stato messo in isolamento rispetto alla squadra: lui infatti è rimasto a Stoccolma mentre tutti gli altri si sono spostati a Goteborg“.

Dejan Kulusevski
Dejan Kulusevski (Getty Images)

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Euro 2021, le parole di Mancini sulle condizioni del gruppo

Europei 2021, cosa dice il protocollo Covid

Il caso della positività di Kulusevski al covid porta a dare un’altra occhiata al regolamento. Una volta consegnata la lista giocatori il primo giugno 2021, è possibile fare dei cambi senza limiti sull’elenco dei calciatori in caso di grave infortunio o malattia: la condizione essenziale affinché ciò avvenga è che tutto sia certificato dal punto di vista medico.

I positivi al covid o coloro che hanno avuto contatti stretti con questi ultimi sono assimilabili a quelli colpiti da grave malattia. Per garantire l’integrità della competizione, un giocatore che è stato sostituito nella lista dei giocatori non può essere riammesso nella stessa.