UEFA: Juventus, Real e Barcellona fuori da tutto, l’annuncio

Superlega Ceferin
Superlega, le parole di Ceferin ad Agnelli (www.gettyimages.it)

Javier Tebas, presidente della Liga e membro del Consiglio Direttivo dell’UEFA, ha parlato oggi della possibilità di estromettere dalle competizioni.

La Juventus finisce in guai seri, parola di Tebas

Si parla ancora delle sanzioni a cui la Juventus potrebbe andare incontro per aver promosso (e non aver abbandonato ancora) il progetto Superlega assieme a Real Madrid e Barcellona. Ecco quanto dichiarato in merito dal presidente della Liga Javier Tebas, membro del Consiglio Direttivo dell’UEFA: “Hanno dato fastidio a molti club europei e le istituzioni. L’idea della Superlega è un progetto di Florentino Perez da tempo, non è un qualcosa nato col Covid come hanno provato a farci capire. E l’idea di realizzarla non è morta. Vogliono che tutto il mondo guardi solo i grandi club e che gli altri siano comparse, che si prostrino“.

Calciomercato Juventus
Calciomercato Juventus addio Szczesny e Demiral (Getty Images)

Sanzioni? Quelli che devono aver paura sono Barcellona, Real Madrid e Juventus. Non voglio immaginare una Champions senza di loro, ma può succedere. Sanzioni economiche? Sarebbe poco, più probabile la mancata iscrizione alla prossima edizione. Per la situazione com’è adesso, ho questa sensazione“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Juventus, rivoluzione a centrocampo: annuncio ufficiale

Uefa, non solo Juventus: gli altri annunci di Tebas

Il numero 1 del calcio spagnolo non ha parlato soltanto delle sanzioni alla Juve, ma si è soffermato anche su altre tematiche ai microfoni di El Golazo de Gol TV: “Tutti vogliono tornare allo stadio: per agosto avremo una capienza del 50%, poi a mano a mano arriveremo a parlare di 70%. Addio Zidane? Se parte non stava bene a Madrid. Non credo vorrà essere ambasciatore della Liga, credo che voglia continuare ad allenare. Mbappé? Il Real potrebbe comprarlo, ma che prenda anche Haaland nella stessa sessione mi sembra incredibile“.

javier tebas superlega juventus
Javier Tebas (www.gettyimages.it)

Dal futuro di Messi al Cholo, passando per l’ex (?) bandiera Sergio Ramos: “Messi resterà, ma non faremo nulla per trattenerlo, la legge è uguale per tutti, non modificheremo il tetto salariale. Simeone è un bene per tutto il calcio. Vorrei restasse Ramos, ma non so“, conclude Javier Tebas.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Allegri ha parlato: l’esterno arriva dai nerazzurri