Juventus, addio Andrea Pirlo: “Non sono contento”

Formazioni ufficiali 31a giornata
Andrea Pirlo (www.gettyimages.it)

Subito dopo la fine della partita contro la Fiorentina, è intervenuto ai microfoni di ‘Sky Sport’ l’allenatore della Juventus Andrea Pirlo.

Pirlo Juventus
Andrea Pirlo (www.gettyimages.it)

Le parole di Pirlo dopo Fiorentina-Juventus

Calciomercato Juventus, queste le parole, raccolte dalla nostra redazione, di Andrea Pirlo al termine della sfida pareggiata 1-1 contro la Fiorentina di Iachini: “Brutto primo tempo, dovevamo affrontarlo in un altro modo. Eravamo sempre in ritardo e poco aggressivi, non abbiamo attaccato bene. Nel secondo tempo siamo andati meglio. Non è così che si affronta una partita che vuol dire tanto per la Champions League.

Dopo l’infortunio di ieri di Danilo abbiamo cambiato con gli esterni più alti. Non ha funzionato e alla fine del primo tempo abbiamo deciso di cambiare inserendo Morata. Male nel primo tempo, meglio nel secondo. Oggi non è andata bene, abbiamo provato una cosa e ne è successa un’altra diversa. Fortuna che è arrivato il pareggio, ma non sarebbe dovuta andare così. 

Cristiano Ronaldo? Non ha fatto male, la gamba girava meglio di altre partite. Ha avuto buone occasioni, ma nel complesso non ha fatto male. Non ho pensato di sostituirlo. Se togliere Dybala o lui? Sono giocatori diversi, ho scelto Paulo per una scelta di gioco. Kulusevski Questa partita è entrato bene, abbiamo provato a tenerlo molto largo a Cuadrado di salire. Siamo riusciti a sviluppare il gioco in maniera diversa. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, prossimo allenatore: annuncio ufficiale di Paratici

Pirlo ancora allenatore del prossimo anno in Champions League? Le aspettative iniziali erano diverse, non mi ritengo di aver compiuto il lavoro come volevo. Ogni partita che passa si impara sempre qualcosa e si migliora. Dalle prospettive iniziali non sono contento e non lo è nemmeno la società.

Arthur? Messo ai margini per infortuni e condizioni fisiche non ottimali, non per altri motivi. Non sta in panchina per gli errori fatti, lo voglio chiarire”.