Inter, Conte attacca l’UEFA: arriva l’annuncio sulla Superlega

conte
Antonio Conte (Getty Images)

Antonio Conte parla in diretta ai microfoni Sky dopo il pareggio contro lo Spezia. Molto importanti anche le sue parole in merito alla Superlega e all’UEFA.

Inter: Conte attacca l’UEFA nel postpartita

Antonio Conte (www.gettyimages.it)

Antonio Conte, tecnico dell’Inter, ha parlato ai microfoni Sky nel postpartita, muovendo anche una critica nei confronti dell’UEFA. Queste le sue parole:

“Lo sport deve essere meritocratico, sennè si perde il significato. E’ chiaro di come questo aspetto vada messo in primo piano, ma è pur vero di come l’UEFA debba fare delle riflessioni importanti. Tutto quello che è successo è particolare, gli organismi più importanti organizzano tornei e competizioni incassando tutti i diritti, soltanto la minima parte è riservata ai giocatori. Vengono tutti spremuti come dei limoni, alla fine chi ci rimette sono le società, loro non investono nulla”

LEGGI ANCHE: Superlega: 5 squadre si ritirano, si dimette il Presidente

Conte sul dibattito della Superlega

Inter intervista Conte
Antonio Conte (www.gettyimages.it)

Antonio Conte si è poi espresso anche sul dibattito che si è creato sulla Superlega, ribadendo di come la meritocrazia vada messa al primo posto.

“Niente riflessioni sulle nuove formule, la Champions League va giocata da chi merita, che poi possano essere 48 o 52 squadra, io non lo so. Bisogna però che i club ricevino una parte più congrua in tutta questa situazione”

LEGGI: Superlega, non è finita: si farà con modifiche, il comunicato

Ultime Inter: Conte parla della partita

Infine Antonio Conte ha detto la sua sulla partita, ed in particolare sul pareggio ottenuto fuori casa contro lo Spezia. Una gara molto combattuta, e che ha visto i nerazzurri andare in svantaggio per poi pareggiare con Perisic:

“Partita di grande intensità oggi, potevamo però essere più qualitativi. Contento della prestazione, le partite si fanno sempre meno ed è chiaro di come si sia sempre più pressione. Oggi c’è stata voglia, ora ci aspetta una sfida molto dura e fisica contro il Verona”

POTREBBE INTERESSARTI: La Superlega si scioglie, le italiane comunicano: “Non ci è stato permesso”