Serie A, risultati e highlights 27a giornata: ok Inter, crolla la Roma

risultati Serie A
Atalanta-Spezia, risultati Serie A (getty Images)

Serie A, risultati e highlights 27a giornata. Apre la sfida all’Olimpico, tra Lazio e Crotone, nell’insolito orario di venerdì alle 15. In serata il secondo anticipo, tra Atalanta-Spezia. Diversi i match interessanti, tra cui Milan-Napoli, che chiuderà la giornata a San Siro. Ecco tutti i risultati della 27a giornata di Serie A Tim.

Serie A, i risultati e gli highlights della 27a giornata

Sfide dei grande livello in Serie A, riparte il campionato dopo l’Europa. Il primo anticipo della 27a giornata di Serie A è Lazio-Crotone, in serata arriva Atalanta-Spezia. Tra sabato e domenica gli altri match, dal grande fascino, con ogni situazione di classifica da sbrogliare. Lo scontro diretto tra Milan e Napoli, domenica sera, dirà tutta la verità sulle ambizioni rossonere e quelle dei partenopei, a caccia di un posto in Champions League nel prossimo anno.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, risultati e highlights 24esima giornata: il Napoli torna a vincere

Lazio-Crotone 3-2

Si infiamma il match all’Olimpico, Lazio e Crotone offrono spettacolo. La squadra di Serse Cosmi non smette di crederci, perché raggiunge ben due volte la Lazio, nel risultato. E’ Simy a tenere vive le speranze con una doppietta, rispondendo così ai gol di Milinkovic-Savic e Luis Alberto. A portare definitivamente in vantaggio la Lazio, è il solito Felipe Caicedo. Tre punti importantissimi per la Lazio, che prova a rilanciarsi alla corsa al quarto posto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Stop Serie A: Covid 19, la situazione è grave: si rischia di fermare di nuovo il campionato

Atalanta-Spezia 3-1

Scendono in campo Atalanta-Spezia, per il secondo anticipo della 27a giornata di Serie A. Gasperini sfida Italiano, per una sfida dai grandi ritmi, così come viene fuori sin dai primi istanti del match. Il match cambia soltanto alla ripresa, quando l’Atalanta sale in cattedra e ne piazza ben tre ai danni dello Spezia. Apre il tabellino Pasalic, ma segue Muriel con un 1-2 micidiale. Fatale il momento in cui la Dea passa in vantaggio, perché poi dilaga con la doppietta trovata proprio dal croato. Prova a riaprirla l’ex di turno, che non esulta al momento del gol, ma a poco serve perché è la Dea a portare a casa i tre punti. E ora, Gasperini può pensare al Real Madrid.

Risultati 27a giornata
Luis Muriel (www.gettyimages.it)

Sassuolo-Hellas Verona 3-2

Festival del gol al ‘Mapei Stadium’, i neroverdi hanno la meglio contro un ottimo Verona che non ha potuto evitare la sconfitta. Ad aprire le marcature un gran gol dalla distanza di Locatelli per i padroni di casa dopo neanche cinque minuti di gioco. Pareggia i conti, a due minuti dal termine della prima frazione di gioco, il laterale Lazovic. Nella ripresa romagnoli ancora in vantaggio con Djurcic, ma è Dimarco a portare nuovamente il punteggio in parità. A dieci minuti dal termine è Traore a siglare il gol della vittoria.

Benevento-Fiorentina 1-4

Vlahovic Caceres
Dusan Vlahovic (www.gettyimages.it)

Pesante sconfitta per gli uomini di Pippo Inzaghi che a questo punto rischiano davvero grosso per quanto riguarda la classifica. I viola chiudono la pratica già nel primo tempo con una straordinaria tripletta di Dusan Vlahovic. Nel secondo tempo è Ionita a riaccendere le speranze per i suoi, ma il gol di Eysseric chiude definitivamente i giochi.

Genoa-Udinese 1-1 

L’anticipo di sabato delle 20:45 è tra il Genoa e l’Udinese. A passare in vantaggio sono i rossoblù con Pandev (rete convalidata solamente dal VAR dopo che l’arbitro Camplone aveva annullato per un presunto tocco di mano del macedone). Il pareggio arriva su calcio di rigore con De Paul che non sbaglia dal dischetto. Brividi nel finale per i bianconeri: i grifoni vanno vicini al vantaggio a pochi secondi dal termine prima con Zajc (fuori di un niente) e Behrami che colpisce l’incrocio dei pali.

Bologna-Sampdoria 3-1

Bologna-Sampdoria è l’anticipo delle ore 12:30. Bellissima partita al ‘Dall’Ara’: ad andare in vantaggio sono i padroni di casa con Musa Barrow (abile a staccare di testa su cross di Palacio). Il pareggio arriva al 37′ con Fabio Quagliarella che mette dentro dopo l’assist di Augello. Poco prima della fine del primo tempo i felsinei trovano nuovamente la rete con Svanberg. A chiudere i conti, nel secondo tempo, ci ha pensato Roberto Soriano.

Parma-Roma 2-0

La gara del Tardini si sblocca dopo neanche dieci minuti di gioco: i ducali si portano avanti con il gol di Mihaila (assist di Man) per il gol dell’1-0. Nel secondo tempo la Roma cerca il gol del possibile pareggio, ma a trovare nuovamente la rete sono i crociati con Hernani su calcio di rigore per il 2-0.

Torino-Inter 1-2

I granata, dopo la sconfitta rimediata contro il Crotone in trasferta, vuole fermare la capolista Inter. Conte conferma la coppia di attacco formata da Lukaku e Lautaro Martinez. Gara che si sblocca solamente nel secondo tempo. I nerazzurri firmano l’1-0 con Lukaku su calcio di rigore (fallo di Izzo su Lautaro Martinez). Pareggio immediato dei piemontesi con Sanabria dopo una mischia in area dell’Inter: proteste dei calciatori nei confronti di Valeri che (insieme al VAR) convalida il gol dell’1-1. E’ Lautaro Martinez a siglare il gol dell’1-2 con un colpo di testa che batte Sirigu al minuto 85′.