Juventus, Pirlo furioso: “Episodio dubbio sul rigore, fosse successo a noi quanti casini”

Juventus Pirlo
Juve Pirlo (Getty Images)

Subito dopo la fine della partita persa dalla sua squadra contro il Napoli, è intervenuto ai microfoni di ‘Sky Sport’ l’allenatore della Juventus, Andrea Pirlo.

Juventus Pirlo
Juventus, Andrea Pirlo (www.gettyimages.it)

Le parole di Pirlo dopo Napoli-Juventus

Queste le parole del tecnico della Juventus, Andrea Pirlo, raccolte dalla nostra redazione subito dopo la fine della gara persa dai suoi contro uno stoico Napoli di Gennaro Gattuso: “Non abbiamo mai ricevuto un tiro in porta. Episodio dubbio il loro. Abbiamo creato tanto, buona partita. Peccato per non aver trovato il gol. Buona prestazione da parte dei miri. Abbiamo fatto girare poco velocemente la palla, loro si sono posizionati molto bene. Nel secondo tempo siamo stati più intraprendenti.

Doveri? Nessuna spiegazione. Ho chiesto l’ammonizione di Meret perché perdeva tempo. Episodio Dubbio? Altrimenti non potrebbero esserci mai contatti, volevo vedere se fosse successo a noi un episodio del genere. Ci sarebbero stati più casini e polemiche, non so se ci assegnavano sto rigore. Andiamo avanti. Concentriamoci sulla partita di mercoledì.

Oggi gli episodi hanno fatto la differenza. Molti episodi dubbi. Di Lorenzo andava nuovamente ammonito. Capita che tanti episodi capita che vanno fatti in modo diverso. Siamo sempre sulla bocca di tutti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli-Juventus, interviene il VAR: rigore assegnato agli azzurri

E’ normale che sei poco lucido quando giochi molte partite in tanti giorni. Sono soddisfatto dei miei. Dovevamo concludere solo davanti alla porta. Classifica? Abbiamo fatto i gol che dovevamo fare. Non è detto che se segni di più vinci il campionato. Sicuramente se riesci a fare un gol più dell’altro vinci le partite. Complimenti al loro portiere che è stato il migliore in campo. 

Kulusevski? Ha avuto problemi durante la settimana. Ha giocato gli ultimi minuti non in ottime condizioni. Sono sconfitte pesanti che si fanno sentire. La vetta ora è a dieci punti. Dobbiamo continuare a fare questo tipo di prestazioni. Europa? Devi fare gol per vincere le partite. 

Dybala? Era normale fare rotazioni. Ha giocato Kulusevski. Bernardeschi ha giocato bene. In attacco siamo contati. L’argentino è importante per noi e lo aspettiamo presto. Gattuso? Sono contento per Rino che è un amico, ma preferivo vincere”.